Quante calorie in una fetta di panettone (e come smaltirle)?

Calorie in una fetta di panettone (e come smaltirle)

Quante sono le calorie in una fetta di panettone? È la domanda che comincia a serpeggiare dal giorno dell’Immacolata, quando iniziano davvero i preparativi per il Natale, compreso l’acquisto di panettoni e pandori. E se i più rigorosi riescono a tener duro fino al giorno di Natale, per i più golosi la tentazione di mangiare una fetta di panettone è troppo forte. E dopo la tentazione ecco il rimorso: quante calorie contiene una fetta di panettone? E come farò a smaltirle (soprattutto in questo dicembre 2020 in cui, causa COVID, palestre e piscine sono chiuse)?

Intanto cos’è il panettone: è il dolce tipico milanese di Natale che ormai, insieme al pandoro veronese, è diventato il dolce tipico natalizio un po’ ovunque, e non solo in Italia. È un prodotto da forno a pasta morbida, soffice e alveolata lievitato naturalmente che, secondo la ricetta tradizionale, deve contenere non meno del 20% del peso tra uvetta sultanina, scorze di arancia candite e cedro candito sull’impasto e non meno del 10% del peso di materia grassa butirrica sull’impasto. In pratica per fare un panettone servono farina e acqua, uova fresche e tuorli pastorizzati, latte, burro, zucchero, lievito naturale e poi vaniglia, uvetta sultanina e frutta candita. Detto così, non proprio un prodotto dietetico.

Ora, quante sono le calorie in una fetta di panettone? Consideriamo un panettone standard da 1 kg: normalmente viene suddiviso in 8 fette. Significa che ogni fetta sono 125 grammi di prodotto. Una fetta di panettone apporta indicativamente 542 Kcal, di cui

da carboidrati (zuccheri): 314 Kcal
da grassi: 190 Kcal
da proteine: 38 Kcal

Se i peccati di gola nel periodo natalizio sono più che leciti, per smaltire le 542 Kcal contenute in una fetta di panettone ci sono due possibilità: fare attività per bruciare quelle 500 circa calorie in più o tagliare un numero equivalente di calorie da altre fonti.
Da tutti gli studi scientifici emerge che lo sport che brucia più calorie a parità di tempo è indiscutibilmente la corsa. Indicativamente ogni minuto di corsa brucia 0.2 / 0.25 Kcal per kg di peso corporeo. Quindi una persona di 60 kg che corre per 30′ consumerà dalle 360 alle 450 Kcal. Volendo ragionare molto a spanne, per smaltire una fetta di panettone serve 1 ora di corsa. Questo in media e a spanne, perché poi molto dipende anche da altri aspetti come l’età, il genere e il ritmo di corsa che abbiamo spiegato in questo articolo.
Altrettanto indicativamente qualunque attività fisica di intensità simile alla corsa può dare risultati molto simili: il ciclismo o la spin-bike indoor per esempio, il nuoto (se non fosse che in questo inverno 2020 le piscine purtroppo sono chiuse), la camminata sportiva a ritmo intenso o anche un allenamento a circuito a corpo libero ad alta intensità.
L’alternativa è quella di tagliare un numero più o meno equivalente di calorie da fonti simili, come pasta, pizza, pane e preparazioni con condimenti grassi (per esempio 70 grammi di pasta condita sono circa 250 Kcal, 2 biscotti secchi da colazione sono 50 kcal, etc). E se già ti spaventa la prospettiva di dover smaltire tutto il pranzo di Natale puoi prepararti leggendo questo articolo.

Credits photo: Pixabay

©RIPRODUZIONE RISERVATA