Topinambur: proprietà e ricette di questo tubero autunnale

Quali sono le proprietà del topinambur?
Prima di tutto, essendo composto per l'80% di acqua si tratta di un alimento ipocalorico (30 kcal per 100 g), a differenza dei normali tuberi. Poi si contraddistingue per l'alto contenuto di frutto-oligosaccaridi come l'inulina, che a differenza dell'amido delle patate non viene completamente assimilato dal nostro organismo. Queste sostanze, oltre a favorire lo sviluppo di lattobacilli e bifido batteri che svolgono un'azione probiotica, aiutano inoltre a ridurre il colesterolo e a stabilizzare i livelli di glicemia nel sangue. Il topinambur risulta così un ingrediente valido da inserire anche nella dieta di diabetici e persone in sovrappeso.

Credits: Flickr / allispossible.org.uk

Novembre non è solo il mese di broccoli e cavolfiori, ma anche quello del topinambur (Helianthus Tuberosus). Conosciuto come carciofo di Gerusalemme o patata canadese, questo tubero bitorzoluto (odioso da pelare) è un vero toccasana per la salute.

Pubblicità

Gustoso come il carciofo, ma povero di amidi nonostante assomigli alle patate, il topinambur è considerato anche una pianta medicinale in virtù del suo alto contenuto di insulina, sostanza che abbassa la glicemia, di fibre e di vitamine A, B, C e H.

> Per approfondire: Dalla A alla K a cosa servono le vitamine

Dai uno sguardo alla gallery per scoprire storia, ricette e proprietà del di questo alimento venuto da lontano.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità