Social network e aspetto fisico: dobbiamo stare di più nella natura per migliorare l’autostima!

Stare nella natura può aiutare le persone a sviluppare processi di pensiero più sani che consentono valutazioni più realistiche del proprio corpo e delle minacce all'immagine corporea.

social-network-e-aspetto-fisico-dobbiamo-stare-di-piu-nella-natura-per-migliorare-lautostima

Social network e aspetto fisico creano speso un cortocircuito attorno alla nostra immagine corporea e minano la nostra autostima, ecco perché dobbiamo stare di più nella natura per stare meglio. Lo spiega la scienza.
Se proviamo a passeggiare nella natura scopriremo che una camminata nel prato aiuta l’autostima, la percezione positiva del nostro corpo e il contrasto alle emozioni negative.
Passare del tempo all’aperto combatte alcuni dei fattori scatenanti dell’ansia dell’immagine corporea, come l’attenzione eccessiva ai social media e rafforza i meccanismi che aiutano a tenere lontano i sentimenti negativi.
Insomma, dobbiamo uscire più spesso: staccare fisicamente da smartphone e tv ci riconnette con noi stessi e la percezione del nostro corpo.

Pubblicità

Social network e aspetto fisico: dobbiamo stare di più nella natura per migliorare l’autostima

La natura è una medicina potente per l’umore, il cervello, la nostra psicologia, la salute in generale. Partendo dalla premessa che avere di sé un’immagine corporea positiva migliora la salute mentale, la ricerca della Anglia Ruskin University (ARU) ha indagato quali possono essere dei ‘rimedi naturali’ al problema della percezione della nostra immagine.
Il team ha coinvolto 401 partecipanti dal Regno Unito, a cui è stato chiesto di completare un sondaggio sulla loro esposizione alla natura, “accettazione razionale” e apprezzamento del corpo.

L’accettazione razionale è un meccanismo con cui le persone razionalizzano e tengono in prospettiva qualsiasi sensazione di immagine corporea negativa, un problema che colpisce molte persone, soprattutto adolescenti.

Leggi anche: Ecco perché se stai all’aria aperta vivi più felice e fai più sesso

Social network, realtà e apparenza

Questo pubblicato su pubblicata sulla rivista Ecopsychology è il primo studio che esamina come l’esposizione alla natura può aiutare la mente a far fronte a sensazioni temporanee di immagine corporea negativa. E la conclusione è che trascorrere del tempo in ambienti naturali offre opportunità per sane strategie di gestione dell’immagine corporea. Come? Semplicemente grazie all’allontanamento fisico e mentale dalle fonti di minacce all’immagine corporea, soprattutto i social media (oltre agli specchi). Ne derivano una maggiore autostima e benessere.stare-nella-natura-autostima

“Ci sono già prove che l’essere in natura di per sé promuove un’immagine corporea positiva”, spiega l’autore principale dello studio Viren Swami, “ma questo è il primo studio a guardare come l’esposizione alla natura può aiutare la mente ad affrontare sentimenti temporanei di immagine corporea negativa che tutti noi sperimentiamo di volta in volta e mantiene un senso di prospettiva”.

Leggi anche: Fare la sauna mantiene il cervello giovane e il cuore in salute

Contatto con la natura e immagine corporea

Uscire spesso nella natura ha l’effetto di allontanarci da alcuni dei fattori scatenanti dell’immagine corporea negativa, come i post di Instagram, i corpi perfetti dei cartelloni pubblicitari, gli specchi che troviamo negli ambienti urbani. E ci dà l’opportunità di mettere le cose in prospettiva.
Gli ambienti naturali hanno qualità riparatrici speciali: promuovono processi cognitivi più sani, incluso un maggiore autocontrollo e una sensazione di tempo che scorre più lentamente, dandoci la possibilità di razionalizzare queste minacce.
Photo by Lisa Fotios from Pexels

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...