Perché smettere di fumare non fa venire lo stress, anzi lo allontana

smettere-di-fumare-non-fa-venire-lo-stress-lo-allontana

Smettere di fumare non fa venire lo stress, anzi lo allontana e dà benefici sulla salute mentale a lungo termine che dovrebbero indurre chi ha paura di vedere salire lo stress da mancanza di nicotina a dire stop alle sigarette.
Pensare che chiudere col fumo aumenti l’ansia e lo stress è errato: un gruppo di ricercatori della University of Bath ha deciso di esplorare in che modo il fumo influisce precisamente sulla salute mentale e ha scoperto che molte ricerche del passato sul tema sostengono ipotesi non corrette. Secondo il team inglese chi ha paura di smettere di fumare dovrebbe ricredersi: non è vero che smettere col fumo aumenta ansia e stress che la nicotina contribuiva a tenere a bada. E che a lungo termine i benefici sulla salute mentale (oltre che su quella fisica), sono lampanti.

Smettere di fumare non fa venire lo stress, lo allontana

Ogni anno il fumo di sigarette uccide più di 8 milioni di persone in tutto il mondo. E, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), il fumo è la principale causa di malattie prevenibili, impoverimento e morte in tutto il mondo.
C’è da dire che i tassi di consumo di fumo sono diminuiti notevolmente negli ultimi 50 anni, in particolare nei paesi ad alto reddito, anche se rimane alto quello relativo ai problemi di salute correlati (36,7%).
Finora la scienza ha spesso sostenuto che il fumo offra benefici per la salute mentale, come la riduzione di stress e ansia. Ma non è davvero così.
>> LEGGI ANCHE: Perché il divieto di fumo all’aperto è utile

Il senso di relax della nicotina dura poco

La nicotina, il principale ingrediente attivo nelle sigarette di tabacco, può infatti migliorare brevemente l’umore. Quando si inala il fumo, ci vogliono circa 10-20 secondi perché la nicotina raggiunga il cervello. Una volta lì, stimola il rilascio di dopamina, un neurotrasmettitore associato a sentimenti positivi. Tende a migliorare la concentrazione e l’umore, rilassare i muscoli e ridurre lo stress. Queste proprietà danno alla maggior parte delle persone una sensazione di relax quasi immediata.
Ma c’è un altro dato di fatto: gli effetti positivi della nicotina svaniscono rapidamente.

Sembra che senza questo effetto che molti fumatori temono di perdere le relazioni sociali, sia per l’irritabilità che può manifestarsi all’inizio durante la cessazione del fumo, sia perché considerano il fumo una parte centrale della loro vita sociale.
Ma lo studio apparso sulla Cochrane Library dice una cosa diversa: non è vero che smettere di fumare fa male a livello mentale, anzi tendenzialmente allontana ansia e stress.
>> LEGGI ANCHE: Fumo e Covid: più rischi di ricovero in ospedale

Smettere di fumare non peggiora l’ansia

La paura di smettere di fumare è una brutta bestia che attanaglia molte persone, ma sapere che smettere di fumare può migliorare il benessere mentale e sociale in poche settimane potrebbe aiutare a mantenere le persone motivate durante l’astinenza.
“I fumatori spesso credono che le sigarette siano la stampella di cui hanno bisogno quando si sentono giù, ma ci sono buone ragioni per pensare che il fumo li stia effettivamente facendo sentire peggio”, spiega la dottoressa Gemma Taylor, autrice principale della ricerca, “Ma vediamo che il legame tra smettere di fumare e umore sembra essere simile in una serie di persone. E, soprattutto, non ci sono prove che smettere di fumare provoca peggioramenti nella salute mentale”.
>> LEGGI ANCHE: Perché le donne fanno più fatica a smettere di fumare

Il senso dello studio è che fumo non può fornire alcun beneficio positivo a lungo termine o significativo.
Gli scienziati hanno identificato i collegamenti tra salute mentale e fumo esaminando i risultati di 102 studi su un totale di oltre 169.500 partecipanti.
Il team ha concluso che, contrariamente alle paure dei fumatori e di alcuni praticanti, chi smette di fumare (rispetto a chi non lo fa) non ha peggiorato la depressione, l’ansia e i sintomi dello stress.
Non solo: ci sono prove che smettere di fumare aiuti a sviluppare sentimenti positivi e benessere mentale e sociale. Ma il tema va ancora approfondito con altre ricerche più solide, per comprendere la vera relazione tra salute mentale, sintomi di salute mentale e fumo.
[Foto di Free-Photos da Pixabay]

©RIPRODUZIONE RISERVATA