Semi e alimentazione: i benefici per la salute

Semi di chia

Pare che già i guerrieri aztechi traessero la forza per vincere le loro battaglie dai semi di Chia. Essi rappresentano un prezioso concentrato di fibre solubili e insolubili, proteine, antiossidanti, vitamine, sali minerali e acidi grassi utili in particolare per la regolazione della pressione sanguigna eccessivamente elevata.
Credits: FlickrCC Stacy Spensley

Semi di Chia
Semi di canapa
Semi di sesamo
Semi di papavero
Semi di zucca
Semi girasole

Sempre più persone stanno reintroducendo i semi oleosi nella propria alimentazione quotidiana: ricchi di proteine, fibre vegetali e acidi grassi essenziali, sono un alimento di elevata qualità e con un alto livello nutrizionale. Oltre ai noti semi di zucca e girasole ci sono tanti altri semi che si possono utilizzare in cucina o nella preparazione delle pietanze e che apportano tanti benefici effetti al nostro organismo.

>>Leggi anche: 7 modi per riuscire a mangiare più fibre

Dai semi di chia a quelli di canapa, sesamo o papavero, i semi sono generalmente ricchi di proteine, fibre vegetali ed acidi grassi essenziali e ottimi per esempio per preparare insalate gustose, insaporire pietanze varie, dare un tocco di gusto in più alla colazione, per esempio aggiungendoli ai muesli o ai cereali o regalare un po’ di croccantezza a uno smoothie.

>>Leggi anche: Come preparare in casa i cereali croccanti per la colazione

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA