Bernina Express: tutti gli sport da praticare lungo il suo percorso

BIKING - stazioni consigliate: tutte
Qui si pedala, con la bici da strada così come con la MTB. La notizia è che il Trenino Rosso del Bernina a volte può anche prevedere il trasporto delle biciclette, solitamente non consentito. Esistono infatti carrozze speciali a porte centrali per il trasporto biciclette, in servizio su alcuni treni della ferrovia. Questo ovviamente rende possibile la durissima ascesa al Bernina e l'accesso ai sentieri e alle strade dell'Engadina, sia per le bici da strada che per le MTB.

I cicloturisti si aiutano in questo modo per completare il nuovo percorso che attraversa l'Engadina da est a ovest, scendendo in Italia dal Maloja e da Chiavenna per poi risalire la Valtellina fino a Tirano. Gli amanti delle ruote grasse in tutte le loro declinazioni, dal cross country all'enduro, trovano 400 km di sentieri nella sola Engadina (e cinque impianti di risalita per le bici), a cui si vanno ad aggiungere 30 diversi tour a Davos e 10mila metri di dislivello su sentieri segnalati.

engadina svizzera mtb
equitazione engadina
trottinette
kite, sailing, vela windusrf engadina
lake davos
6 Engadin in line skating
skyrunning, marathon engadina
bernian express outdoor hinking

Tutti lo conoscono come il Trenino Rosso del Bernina: fra i tanti spettacolari treni di montagna svizzeri è certamente quello a cui gli italiani sono più affezionati. La partenza è dai 400 metri di altezza di Tirano, in Valtellina, non lontano da Sondrio, e la sua tratta ferroviaria conta 55 gallerie e quasi 200 tra viadotti e ponti con pendenze fino al 7 per cento – decisamente impegnative anche per un cicloamatore esperto (qui si toccano i 2253 metri dell’Ospizio Bernina dove si entra in territorio svizzero), figuriamoci per un treno senza cremagliera.

Diversi sono i rami e le relative stazioni di destinazione: Davos, Coira e soprattutto St.Moritz. Il tratto da Tirano a Thusis, in particolare, è talmente suggestivo con i suoi incredibili ponti (come il viadotto circolare di Brusio) e i suoi panorami naturali (come il Lago Bianco o le cima dell’Albula e dello stesso Bernina) da essere stato inserito nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Quello che non tutti sanno è che il Bernina Express non è solo un treno panoramico e romantico, ma è anche “il treno dello sport”: detto che la stagione dello sci qui, in special modo sul Diavolezza, comincia presto (a fine ottobre) e finisce tardi (a fine maggio), ecco otto e più attività outdoor estive che il Bernina Express rende accessibili lungo le sue rotaie, tra l’Engadina e il Cantone dei Grigioni. Dalle più scontate come la MTB alle più particolari, come la trottinette, l’in line skating e il kite.

Credit immagne: SwissImage, EngadinSt.Moritz

©RIPRODUZIONE RISERVATA