30 km sono la giusta lunghezza di un giro in bicicletta

30 km sono la giusta lunghezza di un giro in bicicletta

Adesso che avete comprato la bicicletta, che vi siete iscritti a Strava e Komoot, che magari siete entrati in qualche gruppo social in cui altri ciclisti condividono i loro giri, la domanda sarà sorta spontanea: qual è la giusta lunghezza per un giro in bicicletta?
È molto probabile che abbiate intorno a voi, sui social o nel vostro quartiere, persone che si sparano come se niente fosse 100, 150, 200 km in bicicletta, mentre voi trovate già notevole il vostro giro da 40 km domenicale ma per pudore non lo condividete.

Qual è la giusta lunghezza di un giro in bicicletta

Ora, nella vita ci sono cose oggettive e cose soggettive. La lunghezza di un giro in bici rientra nella seconda categoria, dipendendo da molti, troppi fattori individuali. È il weekend (e non lavorate) o è un giorno infrasettimanale e lavorate 8 ore? Parliamo di strada o sterrato? C’è dislivello o piattume come un biliardo? Estate o inverno? E ancora: ci sono impegni famigliari – i figli da accompagnare allo sport, i genitori che aspettano per il pranzo, il/la partner che vuol fare shopping in centro?30 km sono la giusta lunghezza di un giro in biciclettaCi sarebbero altre domande da farsi, ma soprattutto una: perché stiamo andando in bicicletta?
Tuttavia, nonostante la natura apparentemente aperta di questa domanda, si può provare a dare una risposta alla domanda sulla lunghezza ideale di una uscita in bicicletta facendo un piccolo e semplice ragionamento.

La giornata è di 24 ore

Partiamo da un dato oggettivo: una giornata è di 24 ore. 7 o 8 ore (nella migliore delle ipotesi) si passano a dormire. O almeno così dovrebbe essere, considerata l’importanza del riposo anche per chi fa sport. Ne rimangono 16 o 17, più o meno in cui: lavorare, mangiare, occuparsi di casa e faccende domestiche, occuparsi di figli e animali domestici, svagarsi anche un po’ con amici/amiche, amoreggiare, leggere e fare tutte le cose che si chiamano “vita”.

Quanto rimane, di una giornata, da dedicare alla bicicletta? Anche tagliando tutto il superfluo, o considerato tale? Un paio d’ore? Anche meno? Insomma, a meno di non essere davvero – davvero – fortunati nella vita, alla bicicletta si possono dedicare ragionevolmente da 1 a 2 ore in un giorno normale (e il weekend è l’eccezione alla regola).
Ecco allora che 30 km è la distanza ideale per un giro in bicicletta.

 

> Iscriviti alla nostra newsletter compilando il form qui sotto!
Spoiler: ne mandiamo poche, ma buone!

 

Perché 30 km è la distanza ideale per un giro in bicicletta

30 km in bicicletta (senza dislivello si intende) sono fattibili da chiunque, anche da chi l’ha appena comprata, anche da chi ha appena comprato una MTB, anche da chi son 10 anni o più che non mette i piedi su dei pedali.
30 km per chi è abituato ad andare in bicicletta e ha voglia di rilassarsi sono una piacevole uscita senza troppo impegno, che magari non è definibile “allenamento” ma è molto, molto serotoninica. Roba da un paio d’ore, anche meno, che ti riconcilia con la giornata e la vita.

30 km per chi è allenato possono essere fatti anche in 1 ora, dandoci dentro al massimo con le gambe che bruciano dal primo all’ultimo colpo di pedale, e portano via al massimo 1 ora di tempo, o anche meno, ed essere considerati anche un vero “allenamento”.
Anche 30 km con un bel dislivello possono essere considerati un vero allenamento, se hai montagne o colline dietro casa e ti spari un “mangia e bevi” di quelli che corroborano cuore, muscoli e polmoni.

30 km sono la giusta lunghezza di un giro in bicicletta

30 km in un paio d’ore o meno, in estate, lo puoi fare al mattino, con le prime luci del giorno e l’aria freschina, o la sera, con ancora luce prima del tramonto e l’aria più calda della giornata. O in inverno li puoi fare nelle ore più calde e luminose della giornata, anche in pausa pranzo se hai la fortuna di lavorare vicino a casa o in smart working.
30 km li fai senza pausa, senza fermarti per un caffè, giusto con la borraccia dell’acqua e una barretta per scrupolo.
Anche se fa freddo o piove ma non puoi (o vuoi) proprio fare a meno della tua corsa in bicicletta, 30 km sono una distanza che puoi gestire senza troppo soffrire.

30 km ti tengono anche abbastanza in mood rispetto alla bicicletta per cui poi, nel weekend, se vuoi fare di più, o anche molto di più, non devi ogni volta ripartire da zero con una fatica boia.
30 km è un’ottima distanza se con la bicicletta volete tornare in forma, ma anche se i capelli sono ormai bianchi (o caduti) e si tratta di contrastare il declino.

Photo by David DvořáčekCoen van de BroekLachlan Cruickshank on Unsplash

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...

Lavare la e-bike
Come lavare la e-bike
7 Maggio 2024