Ciclismo in inverno: le alternative per mantenersi in forma

Ciclismo in inverno: le alternative per mantenersi in forma

Per molti il ciclismo in inverno significa letargo: giornate troppo corte, temperature troppo basse, strade troppo bagnate, scivolose e pericolose per potersi davvero allenare in bicicletta o anche solo fare un giro soddisfacente. Però c’è il problema di mantenersi in forma, per non arrivare a primavera senza km nelle gambe, senza forza, senza fiato, senza resistenza. Cioè senza la vera possibilità di uscire subito in bicicletta non appena il sole ricomincia a fare capolino.

Ciclismo in inverno alternative per mantenersi in forma

E allora quali alternative per mantenersi in forma ci sono per il ciclismo in inverno? Almeno 3, più 2 potenziali opzioni da valutare di volta in volta.

Alternative al ciclismo in inverno: lo spinning

Facile, semplice, immediato: lo spinning è la più diretta alternativa al ciclismo in inverno nonché tra i migliori per mantenersi in forma quando fa troppo freddo. Certo le palestre al chiuso, con in più il contorno di musica e luci, non sono il massimo per chi è abituato a sfrecciare sulle strade, e il fatto che a dare il ritmo sia un istruttore può far storcere il naso, ma sulle stationary bike si può lavorare sulla resistenza della pedalata, l’allenamento può essere tosto, il rapporto intensità/tempo è ottimo e ormai le bici da spinning si trovano in tutte le palestre. L’unico inconveniente potrebbe essere quello di finire in una lezione troppo blanda per le gambe di un ciclista.

Alternative al ciclismo in inverno: la mountain bike

Non che in mountain bike in inverno non si soffra il freddo, però si raggiungono velocità inferiori, le strade sterrate sono comunque meno pericolose di quelle trafficate dalle automobili, variare bici, fondo e pedalata non è un male ma anzi può far del bene, e tutto sommato ti puoi coprire di più e meglio rispetto alla bici da corsa. L’inconveniente? Tornare a casa pieno di fango, dovendo anche lavare la bici.

Alternative al ciclismo in inverno: il rullo

Il caro, vecchio, sempre valido rullo per bicicletta: in fondo, in inverno, per un ciclista non c’è niente di meglio di un rullo da bicicletta, che in fondo può costare anche meno di un abbonamento in palestra. Unico inconveniente: ti serve abbastanza spazio per farci stare il rullo e la bicicletta, e spesso l’alternativa è pedalare nel garage o in cantina. Non proprio il massimo, in termini di piacere e divertimento.

Alternative al ciclismo in inverno: andare in palestra

Andare in palestra non è come andare in bicicletta, e per un ciclista andare in palestra non è una vera alternativa all’allenamento in bici. Però, a piccole dosi, di tanto in tanto, dedicarsi a qualche cross-training in palestra, lavorando magari sui gruppi muscolari alternativi ai soliti, può essere un buon modo per variare il tuo piano per tenerti in forma. Vogatore, ellittica per il cardio, cavi, piccoli pesi o allenamento funzionale per il resto possono essere un buon diversivo al rullo in cantina.

Alternative al ciclismo in inverno: pedalare al buio

Le giornate sono più corte, le ore di luce, poche, il buio arriva presto. Però luci da bicicletta ormai se ne trovano di ogni marca e modello, e rispetto anche a solo 10 anni fa non c’è paragone, sia per vedere davanti a te che per farti vedere dalle auto. Se proprio non ce la fai a non andare in bici, e non puoi farlo in un orario diverso, pedalare al buio è l’unica soluzione, a patto però di pensare sempre, e per bene, alla sicurezza,

Photo by Element5 Digital from Pexels

©RIPRODUZIONE RISERVATA