Da Bergamo a Brescia in bici, la Ciclovia della Cultura

da bergamo a brescia in bici

Entro il 2023 sarà possibile andare da Bergamo a Brescia in bici grazie alla Ciclovia della Cultura, un ambizioso progetto che questa settimana ha compiuto il suo primo (ma importante) passo.
Nel mese di luglio è arrivata l’ufficialità di Bergamo e Brescia Capitali della cultura 2023. Le due Province più colpite d’Italia dalla pandemia, infatti, si sono unite per la realizzazione di un progetto per rilanciare due territori che per troppi anni, purtroppo, avranno le cicatrici del Coronavirus ben visibili. E una delle componenti più importanti per valorizzare Bergamo e Brescia sarà la bicicletta, il turismo lento.
Nei giorni scorsi, infatti, è stato firmato il protocollo d’intesa per la realizzazione della Ciclovia della Cultura che collegherà le due città tramite un unico percorso ciclabile.
>> LEGGI ANCHE: Dove andare in bici in Lombardia, le più belle piste ciclabili

Pubblicità

Quando arriverà la Ciclovia della Cultura per fare da Bergamo e Brescia in bici

La Ciclovia della Cultura ha compiuto il suo primo passo grazie al protocollo d’intesa firmato dalle Province e dai Comuni eletti Capitali della cultura italiana 2023.
Sul documento si legge che l’obiettivo del percorso ciclabile sarà “promuovere il rilancio socio-economico e culturale dell’area sovraprovinciale e l’incremento della fruizione del patrimonio culturale materiale e immateriale del territorio”. Entro il 2023 nascerà quindi un’opera pubblica che permetterà ai ciclisti di fare da Bergamo a Brescia in bici in tutta sicurezza. Il percorso, inoltre, sarà tracciato in modo tale da toccare numerosi punti di interesse culturali, storici e naturalistici che contraddistinguono i territori.

Ciclabile Bergamo-Brescia: l’itinerario della Ciclovia della Cultura

Come scrive Bike Italia, le due città dovranno studiare assieme il percorso e la fattibilità di un progetto che deve ancora prendere forma. Bergamo e Brescia, che distano circa 50 chilometri, divideranno la spesa totale di 74 mila euro (per lo studio di fattibilità) esattamente a metà.
Il percorso esatto, dunque, è tutto da definire. È probabile che vengano ristrutturate e unite ciclabili già esistenti, ma non è esclusa la realizzazione di nuove piste partendo da zero. La Ciclovia della Cultura potrebbe anche passare per il Lago d’Iseo (raggiungibile da Bergamo) e per la zona collinare della Franciacorta, che si estende nell’area che comprende il lago e la città di Brescia.
Il progetto, secondo le indiscrezioni di Bike Italia, verrà presentato tra poche settimane, quando finalmente sapremo la lunghezza e la tipologia dell’itinerario. Una data chiave sarà quella del 30 giugno 2021, ossia il giorno entro cui Bergamo e Brescia dovranno terminare il primo studio sulla fattibilità.
[Photo by: ID 2820337 / Pixabay]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità