Corsa all’aperto, perché è meglio stare attenti nelle città inquinate

Il il biossido di azoto e il particolato incidono sul cervello alzando l'iperintensità della materia bianca. lo spiega uno studio che lancia l'allarme sui benefici della corsa e dello sport all'aria aperta in zona ad alto inquinamento atmosferico: meglio fare attività sportiva in aree lontane dal traffico cittadino!

corsa-allaperto-citta

La corsa e l’attività sportiva all’aperto influiscono sulla salute del cervello e offrono meno benefici nelle città inquinate: ecco perché è meglio correre e fare sport lontano dal traffico.
Un nuovo studio dell’Università dell’Arizona a Tucson spiega che le persone che svolgono attività fisiche intense, come corsa o sport competitivi, in aree con maggiore inquinamento atmosferico possono avere meno benefici rispetto a chi vive in zona dall’aria pulita. Al punto che potrebbe essere meglio fare sport al chiuso, o quantomeno su percorsi ad hoc che siano lontani dalle fonti di inquinamento. Che si tratti di corsa di bici, di fitness.

Corsa all’aperto, perché è meglio stare attenti nelle città inquinate

Lo studio, pubblicato su Neurology, la rivista medica dell’American Academy of Neurology. ha esaminato i dati della UK Biobank di 8.600 persone con un’età media di 56 anni, osservando l’esposizione delle persone all’inquinamento, compreso il biossido di azoto e il particolato.

L’attività fisica di ogni persona è stata misurata per una settimana con un dispositivo di rilevamento del movimento che indossavano chiamato accelerometro. Quindi i ricercatori hanno caratterizzato i loro modelli di attività fisica a seconda di quanta attività fisica vigorosa hanno ottenuto, che vanno da nessuna a 30 minuti o più a settimana.

Quello che emerge è che le persone che hanno svolto la maggior quantità di attività fisica vigorosa ogni settimana, in media, hanno avuto un volume di materia grigia di 800 cm3, rispetto a una media di 790 cm3 nelle persone che non hanno svolto alcun esercizio vigoroso. Si è così visto che le esposizioni all’inquinamento atmosferico non alterano gli effetti dell’attività fisica sul volume della materia grigia, ma anche che questa esposizione altera gli effetti di una vigorosa attività fisica quando si osserva l’iperintensità della sostanza bianca (che indicano lesioni alla sostanza bianca del cervello).

Volumi più grandi di materia grigia e volumi più piccoli di iperintensità di sostanza bianca sono indicatori di una migliore salute generale del cervello. E in sostanza, lo studio evidenzia come un’attività fisica vigorosa riduce l’iperintensità della sostanza bianca nelle aree a basso inquinamento atmosferico, ma questi benefici non sono stati riscontrati tra quelli nelle aree ad alto inquinamento atmosferico.

Correre e fare sport all’aperto o al chiuso?

Meglio quindi allenarsi indoor nelle aree a altro inquinamento atmosferico?
“Un esercizio vigoroso può aumentare l’esposizione all’inquinamento atmosferico e studi precedenti hanno mostrato effetti negativi dell’inquinamento atmosferico sul cervello”, spiega l’autore dello studio Melissa Furlong, “Abbiamo dimostrato che l’attività fisica è associata a marcatori migliorati della salute del cervello nelle aree con un minor inquinamento atmosferico. Tuttavia, alcuni effetti benefici sono essenzialmente scomparsi per un’attività fisica vigorosa nelle aree con i più alti livelli di inquinamento atmosferico”.
Questo non vuol dire che le persone dovrebbero evitare di fare sport all’aperto nelle città inquinate, perché l’effetto dell’inquinamento atmosferico sulla salute del cervello è abbastanza modesto. Gli effetti di un’attività vigorosa sulla salute del cervello sono alti – bene o male equivalenti a tre anni di vita. Nelle aree inquinate invece incidono come metà di un anno di invecchiamento.

“Sono necessarie ulteriori ricerche, ma se i nostri risultati vengono replicati, la politica pubblica potrebbe essere utilizzata per affrontare l’esposizione delle persone all’inquinamento atmosferico durante l’esercizio”, continua la Furlong, “Ad esempio, poiché una quantità significativa di inquinamento atmosferico deriva dal traffico, la promozione della corsa o della bicicletta lungo percorsi lontani dal traffico intenso può essere più vantaggiosa”.
Photo by Nataliya Vaitkevich from Pexels

 

Leggi anche

Una corsa di 10 minuti al giorno fa bene e aiuta a pensare meglio

Correre col freddo fa bene e fa dimagrire, i consigli per farlo nel modo giusto

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...