Lockdown Veneto: si può tornare a fare sport anche oltre 200 metri da casa

Lockdown Veneto: si può tornare a fare sport anche oltre 200 metri da casa

Il lockdown in Veneto non è finito, ma la sua versione “soft” rispetto alle misure nazionali confermate fino al 3 maggio dice che si può tornare a fare sport anche oltre 200 metri da casa. È il succo della conferenza stampa del Governatore del Veneto Zaia, che ieri aveva detto che di fatto il lockdown è finito e che oggi, lunedì 13 aprile, in conferenza stampa di presentazione dell’ordinanza che sarà attiva dalla mezzanotte ha chiarito nel dettaglio le modifiche alla quarantena nella regione.

Pubblicità

Lockdown Veneto: sì a sport oltre 200 metri da casa, ma solo individuale

Premesso, come ha fatto Zaia in conferenza stampa, che “l’emergenza non è finita” e che in Veneto ci sono ancora “245 persone in terapia intensiva e 1.427 in ospedale Covid“, per cui se questi numeri non miglioreranno o peggio, peggioreranno, “dovremo chiudere tutto di nuovo“, l’ordinanza di Zaia di fatto toglie tutto ciò che era in più. Quindi via il limite dei 200 metri da casa per attività fisica e passeggiate, ma è obbligatorio l’uso della mascherina, e questa è una vera e propria concessione agli sportivi:

“L’attività motoria è individuale e deve svolgersi in prossimità della propria abitazione nel rispetto della distanza di almeno 2 metri dalle altre persone. Ho tolto il limite di 200 metri e questo è un atto di grande fiducia, ma utilizziamo il buonsenso: non 4 o 5 chilometri, bisogna rimanere in prossimità di casa”.

Altra novità è che per i giorni festivi del 25 aprile e del 1° Maggio, se i numeri non peggioreranno, è data via libera a picnic e barbecue «ma solo in proprietà private e con i familiari».

Image by Daniel Reche from Pixabay

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità