Le ciaspolate in zona gialla si possono fare?

ciaspolate in zona gialla

Le ciaspolate in zona gialla si possono fare. Fanno parte delle attività consentite nelle regioni gialle: per chi pratica sport e attività outdoor la zona gialla significa avere quasi le stesse possibilità della bianca.
In zona gialla è consentito anche andare a praticare attività sportiva al di fuori del proprio comune, diversamente dalla rossa. Per cui in zona gialla è possibile andare a praticare per esempio scialpinismo e sci di fondo.

Pubblicità

Le ciaspolate in zona gialla si possono fare?

Quindi si possono fare le ciaspolate in zona gialla? Sì, nel rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 1 metro, avendo sempre con sé la mascherina di protezione nel caso fosse necessario (per esempio durante una pausa in un rifugio).

Ciaspolate in zona rossa e arancione

E le ciaspolate in zona rossa e arancione? In zona rossa sicuramente no, perché le ciaspolate sono interpretabili come attività motoria e non sportiva (sì, certo, esistono anche le competizioni, ma sarebbe difficilmente dimostrabile) e l’attività motoria è consentita solo nei pressi della propria abitazione. Diverso il caso delle ciaspolate in zona arancione, dove l’attività motoria è consentita anche allontanandosi dalla propria abitazione ma senza uscire dal territorio comunale. Quindi andare con le ciaspole in zona arancione è consentito solo a chi può accedere alla montagna e alla neve senza uscire dal proprio comune.

PS: Poi, rimane sempre valida l’indicazione del Soccorso Alpino Nazionale data in occasione del primo lockdown, e cioè di evitare situazioni che potrebbero richiedere interventi che impegnerebbero il personale medico sottraendolo all’emergenza Coronavirus. Nel dubbio qui puoi leggere qualche buon consiglio per affrontare in sicurezza delle gite con le ciaspole.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...