Vacanze in Austria in estate: cosa fare nelle montagne del Tirolo

tirolo-bambini-estate-Söll-Hohe-Salve-Simon-Alm-Tirol-Werbung-Jens-Schwarz

 

Le vacanze in Austria in estate sono una scelta molto molto intelligente, e scegliere le montagne del Tirolo come destinazione, per noi italiani, è particolarmente strategico. Non solo perché la regione alpina è a vicinissima all’Italia e non solo perché l’ospitalità da queste parti non è fredda come si pensa ma tutto l’opposto. Sono moltissimi i motivi per cui vale la pena scegliere il Tirolo e li andiamo a raccontare in questo articolo, dopo aver passato diversi giorni con i bambini facendo escursioni in mountain bike, passeggiate in quota, salite in bici da corsa e diverse attività sportive outdoor. Al di là della natura stupenda e di un ritmo di vita rilassante, abbiamo trovato strutture di qualità a prezzi economici (spesso più che sulle vicine montagne italiane), gentilezza e un sistema di strutture e assistenza davvero efficiente, da importare nel nostro paese. Tutto è pensato per aiutare il turista (che sia appassionato di bicicletta o di camminate) e la famiglia che viene in vacanza, dai treni e le funivie puntuali e pronti a caricare le biciclette, agli uffici turistici efficientissimi nel dare informazioni (anche online), dalla segnaletica precisa sui sentieri ai bike hotel, ai noleggi bici, agli eventi per grandi e piccoli, alle fantastiche malghe dove riposarsi, mangiare bene e godersi la natura come non mai. Ecco i nostri consigli per un viaggio nel Tirolo austriaco.

 

 

Vacanze in Austria estate 2019, cosa fare nel Tirolo

Ci vuole poco per arrivare in Tirolo da Milano (per non dire da Venezia), passando per il valico del Brennero. La regione che va dal confine con l’Italia a sud a quello con la Germania a nord non è certo gigantesca: misura un’ottantina di km per 200 km dagli estremi di St.Anton a ovest e Lienz ad est. Ma conta decine di valli, 2.800 km di strade e piste ciclabili in mezzo alle valli da percorrere in bici da corsa, 6.000 km di sentieri per le mountain bike e una rete di sentieri per fare passeggiate di varia difficoltà, fino a salire sopra i 3 mila metri.

La cosa interessante per il turista è come sono stati sfruttati questi doni della natura: appunto con cura del paesaggio e dell’ambiente, con strutture dedicate ai visitatori, edifici in armonia con la natura e un’offerta di eventi molto diversi fra loro che coprono tutta l’estate. C’è un’attenzione speciale ai bambini: parchi, giochi, castelli, miniere, giostre ‘naturali’, escursioni guidate, visite in fattorie, laghi balneabili. Spesso le attrazioni sono gratuite o in sconto per i più piccoli.

 

Ecco i nostri articoli sulle cose che abbiamo fatto e che ti consigliamo di fare durante una vacanza in Tirolo

 

Secondo noi se ami la natura, la bici, le passeggiate e i generale quel tipo di vacanza attiva ma non stancante, vale la pena optare per il Tirolo. Ecco alcuni motivi che ci hanno fatto innamorare di questa terra.

 

 

1. Passeggiate fra le malghe nello Stubai (con merende gourmet)

Se ami fare passeggiate (e non ha senso che non sia così) stabilirsi tra la la valle dello Stubai e St. Anton am Arlberg è l’idea migliore che puoi avere. O almeno lo è stato per noi. È una zona facile da raggiungere dall‘Italia, ricca di strutture turistiche di qualità ma economiche, e popolata di gente molto ospitale.

C’è tutto quello che serve per fare camminate brevi o trekking di più giorni (qui i nostri suggerimenti sulle scarpe da trekking), percorrere il fondovalle o salire oltre 3mila metri. Sempre in mezzo a valli aperte dalla vista grandangolare sulle Alpi, poca folla, e la possibilità di vivere una giornata da veri tirolesi.

Come? Fermandosi nelle malghe tra una camminata e l’altra per un pranzo o una merenda gourmet, assaggiando piatti dai sapori di una volta a chilometri zero.

 

Tirolo in estate

 

La valle dello Stubai

Da St.Anton a Lienz ci sono decine di valli e oltre 24.000 km di sentieri escursionistici. Fra questi, imperdibili gli itinerari della Valle dello Stubai, a sud di Innsbruck. Un sentiero tranquillo parte all’altezza del villaggio di Falbeson e arriva fino in cima al Rifugio Neue Regensburger Hütte.

A metà strada si trova la Ochsenalm – la “malga dei buoi” – a quota 1.830: è una piccola vecchia baita tutta di legno che ogni inverno resiste miracolosamente alle tonnellate di neve che la ricoprono. Qui è d’obbligo ordinare il semplice “patate, uova e speck”, dove le uova sono appena state raccolte dal pollaio dietro casa e lo speck è artigianale (fa molta differenza).

Provate anche il graukäse, il formaggio grigio: è il formaggio più magro che esista (e non è una battuta). A merenda, la scelta non può che cadere sul Kaiserschmarren, frittatone dolce coperto di zucchero a velo e marmellata di frutti di bosco.

 

 

 

La PutzenAlpe

Un altra camminata è quella che si può fare da St.Anton, non lontano dal confine con la Svizzera, e porta alla PutzenAlpe, a oltre 1700 metri. In un paio d’ore si sale di circa 450 metri di dislivello, attraverso i boschi e i panorami sulle valli di Ischgl e Soelden.

Qui c’è una malga che offre solo piatti realizzati con ingredienti naturali: il formaggio viene prodotto direttamente nel caseificio collegato con la stalla.

 

Per saperne di più e avere info utili, leggi il nostro articolo sulle passeggiate alle malghe in Tirolo 

 

 

2. Itinerari e salite per la bici da corsa

L’Austria è il paradiso delle bici da corsa e il Tirolo è il suo spot più entusiasmante. Basti dire che si contano oltre 3.800 km di strade e piste ciclabili e sentieri asfaltati. I percorsi e le salite del Tirolo sono fra le più belle d’Europa, frequentate dai grandi giri ciclistici e dagli appassionati.

Le Alpi austriache sono molto vicine all’Italia e presentano strade e valichi di varia difficoltà, tutte in mezzo a panorami unici. Se sei un ciclista occasionale puoi noleggiare bici da corsa e provare i percorsi più semplici tra le valli. Se invece fai sul serio puoi sfidarti salendo i passi più duri e ripidi (bè, qui puoi anche optare per una e-bike).

 

Le salite più belle delle Alpi

Il Tirolo detiene alcuni record in fatto di salite, dislivelli e altitudine delle strade. Ad esempio puoi fare la valle di Sölden: in inverno è apprezzatissima dagli sciatori, mentre in estate ti porta pedalando verso il Passo Rombo, il valico stradale più alto di tutta l’Austria (2474 metri),

E appena fuori Sölden, si può fare una deviazione a destra e prendere la via quella che finisce tra i ghiacciai del Rettenbach e del Tiefenbach: 14 km di asfalto e lunghi rettilinei in salita con il 10,5% di pendenza media, fino a quota 2.830. Da Kufstein a Innsbruck invece c’è la strada più ripida di tutta l’Austria, che il nostro Vincenzo Nibali ha definito “Il tracciato più duro che abbia mai visto”.

Sono 258 chilometri con in mezzo l’ascesa a Igls e soprattutto la Höttinger Höll – detto anche “L’inferno di Hötting” – una salita sopra il centro cittadino lunga poco più di 3 km, con una pendenza media del 13% e picchi del 28%!

E se tutto questo dovesse sembrare poco eccitante, non rimane che scalare il Kitzbüheler Horn, 950 metri di dislivello positivo da consumare in pochissimi chilometri.

 

tirolo-Bici-da-corsa-Kühtai-Tirol-Werbung-Oliver-Soulas

 

I grandi percorsi e i servizi per i ciclisti

Poi, se vuoi metterti alla prova con altri ciclisti, in Tirolo ci sono dieci percorsi che ogni vero ciclista dovrebbe provare una volta nella vita. Li chiamano “10 Great Rides” e oltre a quelli citati comprendono altri itinerari di montagna, tutti mappati, per le bici da corsa.
(Se vai a noleggiare una bici, leggi qui Come scegliere la misura della bici in base alla propria altezza)

Insomma, la bici qui è una cosa seria: tutto il Tirolo è pieno di servizi di noleggio, trasporto bici e bagagli e assistenza. Sono puntuali, efficienti ed economici. Così come il materiale informativo, le i sistemi di prenotazione online, le tracciature GPS dei percorsi per i ciclisti.
Tutto è scaricabile gratis anche sul sito ufficiale www.tirolo.com

 

Per saperne di più leggi il nostro approfondimento sui percorsi per le bici da corsa in Tirolo 

 

3. Escursioni MTB sui sentieri del Tirolo

Se gli appassionati di bici da corsa trovano nelle salite del Tirolo pane per i loro denti, per gli amanti della mountain bike è la stessa cosa. Appena passati il Brennero comincia una rete di 6000 km di sentieri perfettamente segnalati e adatti alle ‘ruote grasse’.

In particolare segnaliamo alcuni percorsi, tra i più belli nelle Alpi austriache, che possono creare dipendenza come è successo a noi. Tenendo Innsbruck come punto di riferimento, abbiamo pedalato su mountain bike e e-bike seguendo tracciati di diversa difficoltà, lunghezza e dislivello. Naturalmente facendo soste nelle malghe e nei rifugi per pranzi e merende a base di ingredienti naturali appena preparati.

Premessa: le piste sono ben tracciate e segnalate, tanti i punti di ristoro, i noleggi bici, i punti di ricariche per le mountain bike elettriche. E il plus è il servizio di treni e funivie con carico delle bici spesso gratuito e trasporto bagagli.

 

Per saperne di più leggi il nostro articolo sui sentieri per la mountain bike in Tirolo

 

 

Escursione facile in MTB ad Alpbach

Un percorso facile è quello che si srotola attorno ad Alpbach, il “villaggio più bello di tutta l’Austria”, vicino a Innsbruck. È un sentiero che punta verso la Malga Farmkehralm, 8 km di sterrato che parte lentamente, costeggiando il ruscello Greitbach, per poi diventare più impegnativo nell’ultimo tratto (per oltre 700 metri di dislivello positivo finale).

Lo abbiamo fatto in meno di tre ore tra andata e ritorno: il premio sta nello yogurt ai frutti di bosco (per gli intenditori, non ci sono parole per descriverlo) da consumare sulle panche al sole della terrazza del rifugio.

Leggi qui per saperne di più su percorso, panorami e menu.

 

Escursione in MTB di media difficoltà sotto le cime più alte del Tirolo

Per chi è più allenato c’è la salita al rifugio Johannishütte con partenza poco fuori Prägraten nel Tirolo orientale: 2 ore e mezza per fare 16 km tra andata e ritorno (850 metri di dislivello) pedalando lungo il fondovalle e a mezzacosta in mezzo a una dozzina tra le vette più importanti del Tirolo, ben oltre i 3200 metri. (qui i consigli su come vestirsi per andare in mountain bike)

 

 

MTB in Tirolo percorsi più belli

 

Al rifugio puoi rifocillare la batteria delle ebike (qui spieghiamo quanto consuma una bici elettrica) con le apposite prese di ricarica, e le tue batterie personali con gli involtini di manzo in salsa di senape, con la selvaggina, i taglieri di speck e lo strudel fresco della cucina tipica.

Qui trovi tutte le informazioni sul percorso e il supporto ai rider in Tirolo.

 

 

Bike trail Tirol

Un altro modo per divertirsi in mtb in Tirolo è muoversi tra le valli pedalando direttamente lungo i sentieri segnalati e mappati o spostandosi con i mezzi pubblici caricando le bici.

Il Bike Trail Tirol è una rete di percorsi per mountain bike, il più lungo delle Alpi, in 32 tappe, suddivise su circa 1.000 chilometri e 27.000 metri di dislivelli. Con una serie di bike hotel e strutture di supporto ai rider.

Qui si trovano tutte le informazioni sul Bike Trail Tirol

4. Attività con i bambini in Tirolo

Una vacanza in Austria in estate con i bambini è una delle idee migliori per rilassarsi e divertirsi e non annoiarli mai. Tr passeggiate, escursioni in bici, equitazione, sport da fiume, gite in malga, visite ai parchi e esperienze nella natura con eventi dedicati, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Quella del Tirolo è una natura dagli spazi aperti e i prati dove correre a perdifiato. Noi qui abbiamo parlato di 5 motivi per fare una vacanza in Tirolo con i bambini ma in realtà sono molti di più, e soprattutto si tratta di esperienze incalcolabili quanto a emozioni.

Sentire il fischio delle marmotte, stupirsi di un cervo che attraversa la strada, vedere un’aquila che plana in cielo, pagaiare su una canoa: in Tirolo sanno bene quanto sia benefico immergersi nella natura per i piccoli ogni estate organizzano molti eventi per intrattenere le famiglie con bambini da giugno a settembre con standard molto alti dal punto di vista della qualità.
A prezzi bassi rispetto a molte altre località italiane.

 

I parchi del Tirolo

Per come lo abbiamo visitato, possiamo dire che il Tirolo è una specie di grande parco naturale. E al suo interno ha una serie di zoo e parchi faunistici, parchi giochi e parchi acquatici. Ad esempio un’esperienza imperdibile per i bambini è quella degli alpine coaster, piste da slittino su cui divertirsi scendendo anche n estate.

 

 

Giusto per la cronaca, la Valle dello Stubai è stata più volte premiata come il miglior comprensorio sciistico per famiglie e questa attitudine viene confermata anche in estate, con mille servizi dedicati ai bambini.

 

Kufstein e la Alpbachtal

La zona attorno a Kufstein è verdissima con un castello vecchio di 800 anni, un lago suggestivo con spiaggia attrezzata. Moltissime le attività gratuite ogni estate, dall’arrampicata sulle balle di fieno alla guida sul trattore (accompagnati), dalla giornata alla scoperta degli animali rari alle avventure nel castello in cui si replica la vita medievale.

Anche la Alpbachtal sembra fatta a misura di bambino: Alpbach è considerato il villaggio più bello dell’Austria perché ogni casa – nessuna esclusa – è stata costruita nel tradizionale stile alpino, tutte in legno e con i fiori sui balconi. Qui i ragazzini si possono divertire sul Lauser Sauser Rollercoaster, una via di mezzo tra un ottovolante e una pista per slittini che però passa in mezzo al bosco tra curve paraboliche e rettilinei.

Lì vicino ci sono diversi laghi balneabili come il Reintaler See e il Reither Seem: sono molto amati dai bambini, che possono tuffarsi e giocare sulle rive.

Su queste pagine del sito ufficiale del Tirolo si trovano suggerimenti su luoghi e attività da fare con i bambini.

 

Cosa fare con i bambini in Tirolo

Mai sentito parlare dello Juppi Zauberwald? È una specie di bowling all’aperto con i birilloni di legno.
A Serfaus c’è un parco con un percorso sotterraneo, dove vedere il mondo dal punto di vista delle marmotte.

 

irolo-bambini-Triassic-Parc-Waidring-Tirol-Werbung-Frank-Bauer-1

 

Poi in ordine sparso, un Triassic Park con dinosauri a grandezza naturale, diversi acquapark, castelli di streghe e principesse, la pista di biglie più lunga del mondo, miniere d’oro (come ad Hainzenberg, nella valle Zillertal) e di rame, grotte e perfino un palazzo scolpito nel ghiaccio a Hintertux.

Un suggerimento: acquistate la Summercard, che dà diritto a diverse attrazioni a prezzi scontati.

 

 

5. I falò del Sacro Cuore per il solstizio d’estate

La settimana del solstizio d’estate in Tirolo è un momento ‘sacro’. Nella maggior parte delle località si celebra l’arrivo dell’estate con i falò tradizionali. Ma qui si fanno le cose in grande e ne esce uno spettacolo unico al mondo, che attira turisti da tutte le parti. Per capirci, i fuochi del Tirolo sono entrati nel novero del Patrimonio immateriale dell’Umanità” dall’Unesco.

 

Dove e quando vedere i falò tirolesi

I fuochi che vengono accesi le notti tra il 21 e il 23 giugno disegnano sulle montagne immagini simboliche e evocative che colpiscono nel cuore e negli occhi di adulti e bambini. Un’esperienza che da sola vale il viaggio, con serate romantiche a osservare l’incanto delle scenografie naturali, mentre si degustano i saporiti piatti di malga.

 

falò-tirolo-sacro-cuore-festa-Ehrwald-Tiro-Werbung-Oliver-Soulas

 

I 10 mila fuochi di Ehrwald

Tra Innsbruck, Ehrwald, Kitzbuehel, St.Johann in Tirol e un po’ dappertutto si accendono fuochi controllati che illuminano la notte. In alcuni casi, come a Ehrwald, si accendono anche 10.000 piccoli fuochi controllati (e sicuri) che danno vita a visi di persone, oggetti, animali e sono visibili a molti chilometri di distanza.

In realtà la tradizione è talmente amata che gli spettacoli dei falò tirolesi vanno avanti anche dopo le date del solstizio e durano tutta estate. C’è un calendario degli eventi che si può trovare sul sito del Tirolo.


Per saperne di più leggi il nostro approfondimento sui falò del Sacro Cuore in Tirolo

 

 

 

I consigli per andare in mountain bike

 

Se ti interessa il ciclismo puoi leggere anche gli altri nostri contenuti su:

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA