Ciclovia della Cultura: le tappe dei 75 chilometri da Bergamo a Brescia

ciclovia della cultura tappe

Sono state svelate le 10 tappe della Ciclovia della Cultura, la via ciclabile che unirà Bergamo a Brescia passando per il Lago d’Iseo e i castelli della Franciacorta.
Dopo la firma del protocollo d’intesa a inizio gennaio, nei giorni scorsi è stato ufficializzato l’itinerario della Ciclovia della Cultura, la via ciclabile che unirà Bergamo e Brescia in vista del 2023. In quell’anno, infatti, le due città italiane più colpite dal Covid-19 saranno Capitali della cultura.
Il percorso sarà lungo circa 75 chilometri, toccherà tre patrimoni Unesco (le mura venete di Bergamo città fortificata, il Complesso di San Salvatore e Santa Giulia e l’area archeologica del Capitolium) e permetterà ai ciclisti di ammirare castelli (come quelli della Val Calepio e della Franciacorta), monasteri, ville, centri storici, borghi e cascine.
>>LEGGI ANCHE: Nella natura in Lombardia: 5 luoghi per passeggiare e andare in bici

Pubblicità

75 chilometri e 800 beni di interesse storico culturale: il percorso della Ciclovia della Cultura

Per realizzare la Ciclovia della Cultura da Bergamo a Brescia verrà implementata un’opera di manutenzione straordinaria sui tratti ciclabili esistenti, che verranno in gran parte riqualificati. I tratti già esistenti saranno uniti da circa 10-20 chilometri di nuove piste ciclabili ancora da costruire.
Ai 75 chilometri di tracciato si aggiungeranno 11 anelli ciclabili per permettere ai ciclisti di visitare alcune zone particolarmente interessanti dal punto di vista storico-paesaggistico. Il percorso, accessibile dai ciclisti di ogni età e livello di esperienza, passerà per il Lago d’Iseo e attraverserà 34 centri storici/borghi e circa 800 beni di interesse storico-culturale. Lungo il tracciato, va specificato, ci saranno diverse colonnine per ricaricare le e-bike e i mezzi di micromobilità elettrica, così da permettere a tutti di percorrere la ciclabile senza pensieri.

Le tappe della Ciclovia della Cultura da Bergamo a Brescia

Partendo da Bergamo, la prima tappa della Ciclovia della Cultura si estenderà per l’affascinante Città Alta e il paesaggio urbano di pianura, per poi collegarsi alla ciclovia del Parco del Serio e passare dai borghi storici di Brusaporto, Costa di Mezzate e Montello. Qui si avrà modo di pedalare nel cuore del paesaggio pedecollinare dei vigneti con i castelli bergamaschi sullo sfondo. Da Montello, durante la tappa successiva, si entrerà a Gorlago, Carrobbio degli Angeli e Chiuduno.
Da Chiuduno si raggiungerà Grumello del Monte e il Comune di Castelli Calepio, per una tappa che si snoderà appunto tra i castelli della Val Calepio. Superato Paratico si costeggerà per qualche chilometro il Lago d’Iseo per uno dei tratti più suggestivi della Ciclovia della Cultura. A quel punto si risalirà passando per Torbiere del Sebino, Provaglio d’Iseo e Borgonato.
La tappa successiva sarà dedicata ai meravigliosi castelli della Franciacorta, che si potranno ammirare a Bornato, Passirano, Paderno Franciacorta e Roderno Saiano. Da Roderno Saiano si raggiungerà Gussano e poi Cellatica, pedalando tra morbide colline e affascinanti abbazie fino ad arrivare nel centro storico di Brescia.
[Photo by: Wikimedia Commons]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità