La pista ciclabile sospesa più lunga del mondo

Il sogno di chi si sposta quotidianamente in bicicletta è quello di pedalare in tutta libertà e sicurezza, senza dover schivare le macchine o dare fastidio ai pedoni. Tutto ciò è ora possibile a Xiamen, metropoli della Cina sudorientale, dove è stata inaugurata la pista ciclabile sospesa più lunga del mondo. Il percorso è in grado di accogliere circa 2000 mezzi a pedali ogni ora.

Pubblicità

> Leggi anche: 9 multe impensabili che puoi prendere quando vai in bici in città

Sorvolare la superstrada

La piste ciclabili sospese non sono delle novità assolute, ma nelle grandi città non hanno ancora preso piede. La tendenza è stata invertita grazie all’amministrazione di Xiamen, città di 3 milioni e mezzo di abitanti di fronte all’isola di Taiwan, che ha concretizzato il progetto ideato circa otto anni fa da due studenti universitari: un percorso per ciclisti situato al di sopra della trafficatissima superstrada cittadina, che di solito rende impossibile ogni spostamento con mezzi privi di motore.

> Leggi anche: 10 cose sbagliate da non fare in bicicletta

Sicurezza e comodità per chi sceglie i pedali

Con i suoi 7,6 chilometri, il percorso di Xiamen è salito al primo posto nella classifica delle piste ciclabili sospese più lunghe del mondo. L’infrastruttura, sorvegliata interamente da telecamere, è stata costruita per incentivare le persone a salire in sella a una bicicletta (la speranza è una diminuzione del traffico della città) e per tutelare i ciclisti in termini di sicurezza e comodità di spostamento.

> Leggi anche: In bici in città: 10 consigli pratici per la sicurezza

Bike sharing e cancelli smart

Nei punti più alti del percorso, situati a circa 5 metri dal terreno, la sensazione è quella di volare tra un palazzo e l’altro, proprio come succede nei cartoni animati ambientati nel futuro. La pista ciclabile sopraelevata di Xiamen, inoltre, è dotata di undici uscite adiacenti alle principali fermate degli autobus e delle metropolitane. Ecco perché stiamo parlando di un’alternativa ecologica e veloce per raggiungere la stazione più vicina alla propria abitazione o all’ufficio. Lungo il tratto, chi non possiede una bicicletta può tranquillamente noleggiarne una presso i punti di bike sharing presenti.

Una particolarità curiosa di questo progetto riguarda i cancelli “smart”, che si trovano in ogni punto d’ingresso; negli orari di punta le transenne rimangono chiuse fino a quando lo sciame di ciclisti non si placa, in modo tale da evitare affollamenti. La pista è già diventata una sorta di attrazione turistica che sta regalando a Xiamen un buon livello di notorietà internazionale.

> Leggi anche: Piste ciclabili più sicure = Più ciclisti e meno incidenti

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità