Il meglio dello sci di fondo in Trentino

<

La Val di Fiemme ha organizzato tre volte i Campionati del Mondo di Sci Nordico nel giro di vent'anni (gli ultimi nel 2013) ed è unanimemente considerata il paradiso dei fondisti. Tutte le grandi manifestazioni internazionali organizzate ogni anno in Italia si tengono qui: la Marcialonga, la tappa finale del Tour de ski, la Coppa del Mondo di sci Nordico... Fiemme e Fassa condividono proprio un tratto del tracciato della Marcialonga, la più importante granfondo nel nostro paese che da oltre quarant'anni l'ultima domenica di gennaio porta qui migliaia e migliaia di atleti da tutto il mondo. Il tracciato di 72 km parte da Moena, risale fino a Canazei e torna giù a Cavalese, lungo le due rive del torrente Avisio. Da qualche anno infatti il percorso non viene solo preparato per la competizione (e poi abbandonato al proprio destino, come si faceva una volta) ma viene costantemente mantenuto per quanto possibile e preparato nel tempo per dare la possibilità, fino a quando le temperature di fine stagione lo permettono, di poter sciare sulle stesse tracce dove sono passati i grandi campioni. Lungo il percorso si entra anche nello Stadio del Fondo a Lago di Tesero dove partono e arrivano tutte le gare dei Mondiali. Sciare nello stadio sotto le tribune è un po' come fare due tiri con gli amici a san siro e regala ovviamente grandi emozioni. Da qui partono diversi tracciati tra cui scegliere: uno da 2,5 Km di difficoltà media, uno da 3,3 Km di difficoltà elevata con 140 metri di dislivello e uno da 5 Km di difficoltà elevata con 190 metri di dislivello. In fassa invece ci sonon 53 km di piste in totale: 2 di questi sono la misura dell'anello del Ciampac a 2000 metri di altezza mentre 8 sono quelli del Centro del fondo Ciancoal a Pozza di Fassa, illuminati la sera tre volte la settimana fino alle 21.30.

[slideshow post_id=”35030″]

Marzo dovrebbe essere il mese in cui i fondisti si rilassano e le piste di fondo – quasi sempre nel fondovalle – cominciano lentamente a sciogliersi al sole. In questo pazzo inverno, invece, la neve è appena arrivata (e probabilmente altra ne deve ancora arrivare) e la stagione del fondo si allunga.

Sulla scia dei successi degli azzurri in Coppa del Mondo, il movimento del fondo continua di riempire le piste del Super Nordic Skipass, il grande carosello che consorzia 1000 km di piste di sci del Trentino (e non solo) in 17 centri del fondo assicurando un elevato standard delle strutture e servizi di qualità – dal punto di ristoro e sciolinatura ai noleggi e deposito attrezzatura, dalla presenza di almeno un campo giochi per bambini agli spogliatoi, alla scuola di sci e al parcheggio, oltre a garantire sconti su lezioni e noleggi fino agli ingressi nei centri benessere della zona.

Per ogni approfondimento, clicca qui.

Credit photo: F.Modica, C.Baroni, D.Lira, P.Germiniani per Trentino Marketing

©RIPRODUZIONE RISERVATA