Sciare all’Aprica: informazioni su impianti, piste, skipass, meteo

Aprica sci inverno

Aprica, in Valtellina in provincia di Sondrio, al centro dell’omonimo passo verso la Valcamonica, è una delle più conosciute e frequentate località sciistiche lombarde. A meno di 3 ore di auto da Milano, raggiungibile anche con i mezzi pubblici (treno Trenord + navetta, con acquisto contestuale del biglietto di viaggio e dello skipass), sempre molto ben innevata per via delle tradizionalmente abbondanti precipitazioni invernali e dell’esposizione delle piste a nord, e con oltre 50 km di piste sciabili divise in 4 zone collegate tra loro tanto in quota quanto in paese, Aprica è davvero uno dei posti migliori dove sciare in Lombardia. La presenza di piste per lo sci di fondo in Pian di Gembro, sul versante opposto rispetto alle piste di sci alpino, la possibilità di fare tante gite con le ciaspole ai piedi, i due snowpark, l’Initial-Park e il Natural-Park, per snowboard e sciatori frestyle fanno dell’Aprica una località in grado di accontentare davvero tutti. E se vi servono 3 buoni motivi per convincervi ad andare a sciare all’Aprica, eccoli:

Pubblicità

1. Agli impianti di risalita si accede direttamente dal paese, a piedi o con lo skibus (così dimentichi l’auto)
2. È perfetta per un weekend con gli amici treno + ski
3. Da questa stagione sciistica (2020-2021) la pista Super Panoramica al Baradello diventa la pista illuminata per lo sci notturno più lunga d’Europa.

Piste da sci ad Aprica

Le piste da sci ad Aprica sono suddivise in 4 aree collegate tra loro, sia da alcune piste che ovviamente dai collegamenti in paese, per un totale di 50 km di piste. Guardando la skiarea dal paese la più a destra è la zona della Magnolta, dove le piste scendono dai 2100 metri di Piana Galli fino in paese e dove ci sono i collegamenti per la zona del Palabione: la pista della Magnolta è celeberrima per la sua difficoltà. Gli impianti si prendono dalla zona del Palazzetto dello Sport e della piscina coperta. A sinistra della Magnolta c’è la zona del Palabione, dove si trovano il maggior numero di piste e impianti, che partono dai 2300 metri del Colle Paso e scendono proprio in centro ad Aprica con 20 km sciabili. Accanto c’è l’area Campetti, con le scuole di sci, l’Initial Park per lo snowboard e il freestyle, lo snowpark per i bambini e ben 5 strutture di risalita per i principianti. All’estremità sinistra del paese infine c’è la zona del Baradello San Pietro, dove si sale con una seggiovia carenata fino ai 2000 metri della Piana dei Galli e poi si scende per 15 km di piste, con ache un collegamento azzurro e rosso alla zona del Palabione.

Numero piste: 22
Km sciabili: 50
Piste Azzurre Facili: 7 per 24 km
Piste Rosse Intermedie: 10 per 18 km
Piste Nere Difficili: 5 per 8 km
Dislivello: 1200 metri (dai 2300 ai 1100)
Collegamenti tra le piste: sì, è possibile andare da una zona all’altra sugli sci tramite le piste

mappa piste da sci aprica

Impianti da risalita ad Aprica

Gli impianti di risalita ad Aprica sono numerosi e, con una capacità oraria di 14.000 persone in epoca pre-COVID, in grado di servire le 4 zone sciabili senza formare code o assembramenti. Ad Aprica si trovano 2 telecabine, 4 seggiovie, e ben 5 skilift e altrettanti tapis roulant nella zona Campetti, perfetta per le famiglie e i principianti. Il collegamento in paese tra gli impianti di una zona e l’altra è garantito dallo skibus.

Numero impianti: 16
Portata oraria: 14.000

Skipass ad Aprica

Lo skipass ad Aprica giornaliero per un adulto in alta stagione costa 42 euro, senior 38, junior 33 e bambini 25. In bassa stagione rispettivamente 37, 32, 28 e 21. Poi ci sono forme per più giorni, per il weekend, piani famiglia e altre agevolazioni che si possono verificare sul tariffario ufficiale della località.

Meteo neve ad Aprica

La neve è sempre abbondante ad Aprica, e le piste son sempre ben innevate fino a fine stagione, non solo perché esposta a nord, quindi la neve tiene bene, ma anche perché c’è un capillare sistema di innevamento programmato. Sul versante delle piste le temperature son sempre più basse rispetto all’altro versante, rivolto a sud, dove si trovano i percorsi escursionistici per le ciaspole e l’anello per lo sci di fondo.

Alberghi e sistemazioni all’Aprica

Numerosi appartamenti, spesso in affitto in alcuni periodi dell’inverno, tanti hotel moderni e di categoria superiore, tutti praticamente sulla piste da sci vista la peculiare conformazione del paese adagiato lungo l’accesso agli impianti, e ancora un’ampia offerta di ristoranti anche di buon livello, compreso uno stellato (Gimmy’s, di cui la guida Michelin dice “cucina tradizionale rivisitata in chiave moderna: per gli appassionati della carne, una pagina del menu è dedicata solo per loro. Si cena in una bella sala/stube dai caldi toni di montagna”) e numerosi locali per i giovani a cui piace fare festa dall’après-ski a notte fonda sono l’offerta ricettiva di Aprica.



Booking.com

Altre attività sulla neve all’Aprica

Oltre agli snowpark per lo snowboard e lo sci freestyle e quello dedicato ai bambini più piccoli per giocare sulla neve, ad Aprica e dintorni si trovano anche alcune belle piste per lo sci di fondo, per un totale di 17 km tra Pian di Gembro, Trivigno e Magnolta. Al di fuori delle piste per lo sci alpino si trovano anche interessanti vie per gite scialpinistiche, in particolare 3 percorsi con discesa in pista (il Tumel in Magnolta, al Baradello e e al Zappello dell’asino) e nei dintorni gite al Passo del Venerocolo, al Passo Belviso, in Valle Campovecchio, al Passo Bondone, al Monte Padrio e al Monte Pagano (prima è sempre bene leggere le normative che regolano lo sci fuori pista sul sito del CAI Aprica)

Come raggiungere Aprica

Da Milano, Lecco e dalle province ovest della Lombardia si può andare ad Aprica solo per la strada statale 36 del Lago di Como e dello Spluga, svoltando poi a Tresenda in direzione di Aprica ed Edolo. Da Brgamo, Brescia e dalle province orientali della Lombardia invece bisogna risalire le statali del lago di Iseo, seguire la SS 42 fino a Edolo e poi la SS39 fino al passo dell’Aprica. Ma nella stagione invernale c’è anche un’alternativa all’auto, ed è il Treno della Neve di Trenord, che parte da Milano e raggiunge le ski area di Pontedilegno Tonale, Aprica, Chiesa Valmalenco e Montecampione. Il treno parte da Milano Centrale e arriva a Tresenda, da dove parte lo shuttle bus che porta direttamente sulle piste: nella stagione 2019/2020 il pacchetto trano + skibus + skipass era venduto a 50 euro per 1 giorno e 78 euro per 2 giorni (il solo costo dello skipass era di 41 euro). Un modo economico ed ecologico per andare a sciare Ad Aprica.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità