7 posti veramente outdoor in Sicilia

L'Etna (Catania)

Sport da praticare: trekking, trail, speleologia, mtb, canyoning, parapendio.

Sì, giù al mare si va a vela e si gioca a golf, ma è interessante anche quello che succede un po' più in alto: sotto la cima del vulcano ci sono decine di sentieri come quello del Monte Zoccolaro (solo 2 chilometri di lunghezza, ma che raggiunge il punto più panoramico sulla Valle del Bove) o il Cisternazza - Monte Spagnolo. E il celebre Rifugio Sapienza (www.etnatrekkingtour.com), il parapendio (www.etnafly.com) della scuola dell'ex campione del mondo Angelo D'Arrigo, che decolla da Gallodoro e atterra sulla spiaggia di Letojanni, i giri organizzati in mountain bike sulle salite locali (www.etnafreebike.com).
Dentro il vulcano paradossalmente esistono anche grotte visitabili con ghiacciai perenni (www.etnaadventure.it). E nelle gole dell'Alcantara, dove scorre un fiume dalle acque sempre gelide anche d'estate, si cammina nel fiume all'interno di uno strettissimo canyon basaltico.

Credits: Etnatrekking Tour

Ok, non tutto è perfetto: forse mancano le strutture e forse non è così facile trovare un noleggio bici con attrezzature all’ultimo grido, giusto per fare un paio di esempi. Ma la voglia di outdoor in Sicilia è tantissima. E i turisti che arrivano nell’isola hanno non poche possibilità di trascorrere l’intera giornata all’aria aperta tra panorami incredibili e respirando allo stesso tempo sport e cultura.

E se in estate fa troppo caldo per praticare, la primavera e l’autunno sono i momenti migliori. Ecco sette spot che non si possono mancare.

In alternativa potete provare un tour guidato nella Valle d’Alcantara, oppure una escursione con guide sull’Etna di giorno e anche al tramonto (tutte le informazioni cliccando sui precedenti link).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità