La bellissima regione di Villach, il paradiso delle avventure nella natura

La bellissima regione di Villach, il paradiso delle avventure nella natura

Se desideri avventure nella natura, trascorrere piacevoli momenti all’aria aperta, scoprire la montagna e godere a pieno dell’aria aperta la regione di Villach è quello che stai cercando, perfetta per gli amanti del trekking a qualsiasi livello, grazie all’ampia offerta di percorsi di ogni tipo e adatti anche ai principianti.

Avventure nella natura? D’estate nella regione di Villach!

Dal sentiero degli “assaggi” sull’Alpe Gerlitzen, alle visite con guide esperte nel Parco Naturale del Monte Dobratsch, fino al tanto impegnativo, quanto spettacolare, Alpe Adria Trail. Persino i più piccoli troveranno una proposta adatta a loro, come ad esempio il simpatico percorso di gioco “Fuchsfährte”.

Il Parco Naturale del Monte Dobratsch

Dal 2002, il Parco Naturale del Monte Dobratsch rappresenta un modello di turismo sostenibile, oltre che una grande risorsa per tutto il territorio attorno alla città di Villach.
Con l’obiettivo di tutelare il prezioso ecosistema e le falde acquifere che la montagna ospita, oltre 20 anni fa si è scelto di chiudere il vecchio impianto di risalita, trasformando il comprensorio in un vero e proprio paradiso per gli appassionati di natura ed escursionismo. Il parco offre in estate diverse possibilità e sentieri per osservare flora e fauna: gli appassionati potranno farsi accompagnare da guide esperte, che li condurranno fino alla vetta dove sono presenti due caratteristiche e piccole chiese, oltre che il rifugio Gipfelhaus.

Dalla Skywalk, una piattaforma panoramica sopra il baratro della “Rote Wand”, si apre una favolosa vista che permette di ammirare diverse specie di uccelli. Per i più preparati, molto bello è il sentiero ad anello “Dobratsch Rundwanderweg”: un trekking di quattro giorni che attraversa diversi paesaggi naturali e culturali, ricco di testimonianze della storia passata.

In cima alla Gerlitzen

L’Alpe Gerlitzen è il monte che custodisce dall’alto il Lago di Ossiach, e dalla sua cima si apre una vista fantastica che abbraccia quasi tutta la Carinzia arrivando a superare anche i suoi confini.

Durante l’inverno è un amato e frequentato comprensorio sciistico, ma con la stagione estiva si trasforma nell’habitat ideale per gli amanti dell’escursionismo. Sui suoi pendii si trovano sentieri di diversa difficoltà, accessibili tanto a camminatori esperti quanto a famiglie con bambini. Gli impianti di risalita permettono di raggiungere velocemente la quota e di godere di ampi spazi e aria pura.

La bellissima regione di Villach, il paradiso delle avventure nella natura

Presso i rifugi, presenti in diversi punti, è possibile soffermarsi per una foto ricordo e per una pausa ristoratrice gustando uno dei tanti piatti tipici. E proprio per gli amanti della buona cucina è stato ideato il “Sentiero degli Assaggi” o “Kostale Weg”, un facile itinerario che collega tre malghe (Pöllingerhütte, Neugarten Almseehütte, Gipfelhaus) e offre la possibilità di provare una carrellata di piatti della cucina tradizionale. L’Alpe Gerlitzen è molto apprezzata dagli amanti del paragliding, che sfruttano le correnti del vento per volteggiare elegantemente sopra la città con le loro vele colorate. Ultimo ma non meno importante, il nuovo Kids-Bike-Park dedicato ai piccoli appassionati di mountain bike, che potranno divertirsi come i più grandi campioni.

Alpe Adria Trail, un viaggio lungo tre confini

Ai piedi della più alta vetta austriaca, il Grossglockner, ha inizio l’Alpe Adria Trail, un sentiero che con i suoi 3.798 metri arriva fino al mare Adriatico in 43 tappe che attraversano Carinzia, Friuli e Slovenia. L’itinerario è adatto a chi non teme le lunghe distanze, e si snoda per circa 750 chilometri totali da nord a sud, attraversando splendidi territori dal clima temperato, che promette tante ore di sole e temperature piacevoli. Alcune tappe attraversano anche la zona turistica di Villach, passando da Arriach e salendo fino all’Alpe Gerlitzen, per poi scendere fino al Lago di Ossiach, toccando l’avveniristica casa Steinhaus dell’architetto Günther Domenig e finire presso l’abbazia di Ossiach, sede della CMA (Carinthische Musik Akademie) e il luogo principale del festival di musica classica “Estate Carinziana”. Disponibile un opuscolo sulle tappe dell’itinerario con i dati tecnici tappa per tappa (distanza, dislivello e tempo di marcia) e descrizioni delle particolarità paesaggistiche. Si torna poi seguendo la strada di Velden fino al Lago di Faak, proseguendo successivamente dalla Baumgartnerhöhe verso la Slovenia.

Andamento lento e divertimento per famiglie

Gli Slow Trail sono semplici itinerari per lasciarsi trasportare dall’andamento lento. Tra i percorsi più adatti e panoramici, quello lungo il Lago di Afritz, uno sul Lago di Faak e uno a Wernberg, che condurrà dal monastero alla Drava.
A questi si aggiunge l’ormai noto Slow Trail Bleistätter Moor, che percorre le sponde del Lago di Ossiach e punta a far ritrovare la pace dei sensi attraverso il contatto con la natura e la forza pacificatrice dell’acqua. Altre imperdibili proposte sono rivolte a tutta la famiglia come, ad esempio, la camminata “Burgherrenrunde” che porta alla scoperta del meraviglioso castello di Landskron dal piccolo lago Schlossteich.

La bellissima regione di Villach, il paradiso delle avventure nella natura

Particolarmente adatte ai più piccoli sono due avventure a stazioni, con attività dedicate al loro divertimento: a Oberaichwald si trova il sentiero “Fuchsfährte”, un simpatico percorso gioco che permette di svolgere piccoli lavoretti dal risvolto anche didattico. Divertendosi, i bambini impareranno tante curiosità sulla flora e sulla fauna della zona. Al Sentiero del Drago “Woroun auf der Spur”, invece, nel pressi del Lago di Faak, saranno preparati enigmi, storie e curiosità che renderanno questa esperienza vermente indimenticabile! Da non dimenticare, inoltre, le tante attività da svolgere sui laghi e presso il centro termale delle KärntenTherme.

HÜTTENKULT, il “Culto dei Rifugi”

Giunta alla sua sesta edizione, anche quest’anno torna l’iniziativa HÜTTENKULT, il “Culto dei Rifugi”, che unisce tradizione enogastronomica a trekking e escursionismo. Un programma ideale per tutti gli amanti della montagna e della cucina che invita a raggiungere caratteristici rifugi alpini incastonati in scenari alpini incantevoli e di assaporare i loro piatti tipici. Le malghe coinvolte possono essere raggiunte tramite sentieri di diversa difficoltà, che portano alla scoperta di zone davvero meravigliose che si aprono sulla Regione di Villach.

Il programma prevede anche l’“HÜTTENKULT-Sammelpass”, un carnet, da ritirare presso tutte le malghe che ne fanno parte, su cui raccogliere fino all’autunno i timbri dei rifugi che si raggiungono e partecipare ad un concorso.

LEGGI ANCHE: Il Gran Tour dei Laghi della Carinzia in bicicletta

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Tag per questo post