Per viaggiatori curiosi: in Giappone si può dormire in una libreria

book-and-bed-tokyo-3

Kioto, l’antica città giapponese, la città dei mille templi e dei suoi giardini zen, è un luogo che ha ispirato scrittori e poeti che nel corso dei secoli hanno riempito migliaia di pagine ed ora offre agli appassionati di letteratura che viaggiano per il mondo e giungono in questa meravigliosa città, la possibilità di alloggiare circondati, nel vero senso del termine, da centinaia, migliaia di libri.

Pubblicità

>Leggi anche Big in Japan: i 5 migliori resort dove sciare in Giappone

Altro che un libro sul comodino!

Dopo quello di Tokyo, ha infatti aperto a Kioto un particolare albergo della catena “Book and Bed”, all’interno del quale gli ospiti possono dormire e riposarsi in camere realizzate con vere e proprie librerie colme di libri, se ne contano quasi 5000. Questo particolare ostellol è  a Gion, storico e famoso quartiere delle geishe, e offre ospitalità ai viaggiatori che oltre a riposare hanno a disposizione un’ampia selezione di libri, sia in lingua giapponese, sia in inglese.

>Leggi anche Libri da leggere: “Nanga. Fra rispetto e pazienza” di Simone Moro

Cuccette di varie misure tra scaffali di libri

20 le “stanze” disponibili e di diverso tipo. Si parte dalla ‘cuccetta standard” con un letto da 220cm x 110cm e che costa intorno ai 53 dollari a notte oppure si può scegliere quella più “compatta” (220cm x 90cm, 47 dollari a notte); infine ci sono anche sistemazioni vicino alla finestra e queste costano qualcosa in più. Rispetto al gemello di Tokyo le camere differiscono leggermente, ma la filosofia è la stessa: un piccolo spazio incastonato in una libreria dove si ha un spazio per il bagaglio, una presa di corrente e una lampada.

Per chi ha la curiosità di vedere come è fatto questo ‘ostello della lettura’,senza obbligatoriamente soggiornarci,  può anche passare qualche ora al suo interno leggendo in tranquillità un libro, ma pagando una quota oraria che si aggira sui cinque dollari oppure spendendone sedici per rimanerci tutta la giornata.

>Leggi anche 6 ostelli eco-friendly (ed economici) in Europa

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità