Le località sciistiche delle Alpi più ricche di charme

Wengen (Svizzera)

Sede di una gara di Coppa del Mondo (la pista del Lauberhorn è roba per sciatori esperti e che cercano la sfida) e altra località alpina chiusa al traffico, Wengen si trova in una conca soleggiata ai piedi della Jungfrau, nell’Oberland Bernese: in inverno ci sono oltre 100km di piste a disposizione, e dal Piccolo Scheidegg si possono ammirare gli alpinisti in azione sulla parete nord dell’Eiger - una delle pareti d’arrampicata più spettacolari e più difficili del mondo.

Wengen (Svizzera)
Sede di una gara di Coppa del Mondo (la pista del Lauberhorn è roba per sciatori esperti e che cercano la sfida) e altra località alpina chiusa al traffico, Wengen si trova in una conca soleggiata ai piedi della Jungfrau, nell’Oberland Bernese: in inverno ci sono oltre 100km di piste a disposizione, e dal Piccolo Scheidegg si possono ammirare gli alpinisti in azione sulla parete nord dell’Eiger - una delle pareti d’arrampicata più spettacolari e più difficili del mondo.
Alpbach (Austria)
Nella regione di Kufstein, in Tirolo, irraggiungibile su strada fino al 1926 e vincolata da un rigido regolamento paesaggistico fin dal 1953, Alpbach è la quintessenza della montagna in tutta la sua purezza: piccola (anzi, nel 2004 il miglior piccolo comprensorio sciistico al mondo) ma preziosissima. E soprattutto con 140km di piste tutte da sciare in totale relax.
Cortina (Italia)
E ci mancherebbe: è la perla delle Dolomiti, e se non per le sue 66 piste, a Cortina si va anche per lo shopping, la vita mondana e tutte le attività sulla neve anche senza sci ai piedi. Tutte cose che agli americani piacciono parecchio.
> Per approfondire: Cortina d'Ampezzo
Courmayeur (Italia)
Anche questa non poteva mancare: la nostra porta d'accesso al Monte Bianco (ricordate il reality Monte Bianco - Sfida Verticale? È stato girato qui) che rivaleggia da sempre con la francese Chamonix, è la più antica stazione sciistica d'Italia, con la vicina Val Ferret dedicata al fondo, la nuova Skyway Monte Bianco che porta a Punta Helbronne, la partenza e l'arrivo del Tor des Gèants. e molto altro ancora per vivere la montagna in tutta la sua essenza.
> Per approfondire: Courmayeur
Grimentz (Svizzera)
Nel cuore della Val d’Anniviers, nel Vallese svizzero, con piste che scendono dai 3mila metri a fondo valle e un'atmosfera rural-chic con i granai trasformati in hotel e resort a 5 stelle e il celeberrimo vino del ghiacciaio.
Kitzbuhel (Austria)
La mitica pista della Streif con tutta la sua storia (e il film One Hell of a Ride tutto da vedere), l'appellativo di città più leggendaria dello sport in Tirolo (e per altri di miglior resort sciistico al mondo...) e infine 30km di "piste" riservati ai freerider che amano la neve fresca. Insomma, Kitzbuhel non poteva non esserci in questo elenco.
Lech am Arlberg (Austria)
Un piccolissimo paesino nel cuore delle Alpi del Vorarlberg che in inverno si trasforma in un carosello di piste che ruotano attorno al caratteristico centro storico con le tipiche casette in legno e tutto il folklore architettonico. Per molti è il luogo di villeggiatura più bello delle alpi. E il pittoresco piace sempre.
Megève (Francia)
Personalità da Alta Savoia, austera e internazionale, 400 km di piste compresa la vicina Chamonix e il Monte Bianco, negozi da shopping d'alto livello, ristoranti cosmopoliti, partite di golf e polo sulla neve: poteva non attirare l'attenzione della CNN?
Saas Fee (Svizzera)
Altro comune del Vallese svizzero, altra perla delle Alpi, altro paradiso dello sci, della neve e della montagna: anche qui casette in legno (queste costruite dai Walser) e poi 150km di piste tutte da sciare e il ristorante girevole più alto del mondo, il ThreeS!xty in cima al Mittelallalin.
Zermatt (Svizzera)
Il cervino, o Matterhorn, visto da qui, è davvero la montagna con la forma di montagna, e benché sia località molto, molto mondana, Zermatt non rinuncia alla sua identità di montagna vera, anche un po' tosta, sportiva e alpinistica. Detto che è una delle poche località alpine totalmente off-limits alle auto, è poi senza dubbio il paradiso dello sci in tutte le sue forme (oltre che della montagna per chi pure non scia).
> Per approfondire: Zermatt.

De Gustibus: le classifiche sono come le opinioni, ciascuno ha le proprie. In particolare poi se si tratta di fare la classifica delle località sciistiche più ricche di charme di tutte le Alpi. Ovvero un migliaio abbondante di chilometri di vette e montagne tra Austria, Italia, Svizzera e Francia.

> Leggi anche: Le località sciistiche più esclusive

E però la tentazione delle liste è sempre alta, e tra gli ultimi a provarci c’è anche la CNN, che ci ha messo pure un carico di aleatorietà considerando fattori come l’atmosfera, il panorama e la personalità. In una parola: lo charme di un luogo.

> Leggi anche: Chalet da nababbi: vacanze sulla neve extra lusso

Ma tant’è, ecco la Top10 dei “most beautiful alpine ski resorts” visti dagli States, non necessariamente in ordine di classifica.

> Leggi anche: La montagna senza auto

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *