5 percorsi da provare nel Bike Planet di Pila

In questo we del 27/28 agosto ci stanno correndo la quarta tappa del Gravitalia 2016, ma c’è tempo ancora fino all’11 settembre per andare a provare i percorsi del Bike Planet di Pila: da quelli blu per tutti compresi i principianti a quelli neri per i veri esperti, nel balcone verde della Valle d’Aosta ci sono 16 tracciati segnalati, con 3 impianti di risalita accessibili con un unico pass, noleggio bici alla partenza della cabinovia Chamolé o la possibilità di caricare la bici direttamente sulla telecabina Aosta – Pila.

Pila-Aosta Freeride: 11 km

Il percorso, adatto a tutti gli appassionati di freeride, parte da Pila per arrivare ad Aosta, con una lunghezza di 8 km su un dislivello di 1170 metri, caratteristiche che possono aumentare fino a 11 km su un dislivello complessivo di 1730 metri, sfruttando i tracciati già presenti a monte e rendendolo per tali motivi unico nel suo genere. Il tracciato Aosta-Pila si può classificare come percorso freeride di media difficoltà ed è percorribile sia con MTB da downhill, per chi ama misurarsi contro il tempo e la velocità, sia con mezzi enduro, per chi preferisce godersi la bellezza paesaggistica e per gli appassionati dei passaggi più tecnici anche di tipo artificiale, tra drop in legno, salti di vario genere e dimensione, compressioni e curve rialzate.

> Leggi anche: GBoard, la bici monopattino da downhill

Bike Stadium

Il Bike Stadium è composto da 4 piste permanenti di downhill e freeride, più 3 varianti di discesa in mountain bike con diversi gradi di difficoltà. Il percorso di downhill è un’importante sede di gare internazionali e si snoda per circa 2600 metri. La partenza è situata a fianco della stazione di arrivo della seggiovia “Chamolé” ad una quota di 2311 metri s.l.m, l’arrivo si trova ad una quota di 1785 m, per un dislivello totale di 526 metri, con passaggi su fondo pietroso ma anche tratti veloci, sponde, paraboliche, salti e compressioni. Il tracciato di Pila è stato disegnato da Corrado Herin, vincitore nel 1997 della Coppa del Mondo di Downhill. Le piste di freeride sono invece tracciate prevalentemente su terreno naturale.

> Leggi anche: I migliori bike park d’Italia

Desarpa Bike: 15 km

Inizia dall’arrivo della seggiovia del Couis 1 il nuovo tracciato della “Desarpa” che permette di scendere a valle sino ad Aosta (15 km circa con un dislivello di 2.100 mt). Dopo il secondo tornante si gira a sinistra verso la stazione di arrivo del Couis 2. Si prosegue lungo il tracciato sino alla stazione di partenza della seggiovia Grimod. A questo punto la pista si immette in un boschetto e raggiunge la zona del Plan Bois, dove finisce lo sterrato. Dopo il piazzale della stazione a valle della seggiovia Leissé si costeggia il “Parco Avventura” e si prosegue sulla pista di Freeride che porta ad Aosta.

> Leggi anche: Il Maggiora Action Sport Park per tutti

Credits: Photo Celesia

©RIPRODUZIONE RISERVATA