Bike Test: la e-bike Riese & Müller Delite Mountain

e-bike Riese & Müller Delite Mountain

Partiamo da un dato soggettivo: è bellissima. Talmente bellissima che ha vinto un Design Innovation Award 2017, il premio per le bici, i componenti e gli accessori più innovativi che debuttano ogni anno. Ma bastasse questo per scucire 5.299 euro per una bici, staremmo freschi più che ad andare in bici d’inverno. E allora noi sulla Riese & Müller Delite Mountain, la novità nonché il modello più versatile di biciclette a pedalata assistita del marchio tedesco, ci siamo proprio andati, per un tour di una settantina di Km organizzato da Verona Garda Bike tra parchi giardini, vigneti, oliveti e aziende vinicole. Un buon modo per mettere alla prova una e-bike che no vive di sola vocazione off-road.

> Leggi anche: Cos’è una e-bike?

In sella alla e-bike Riese & Müller Delite Mountain

La Riese & Müller Delite Mountain è una MTB con pedalata assistita dalla posizione in sella estremamente rilassata e confortevole. Una e-mountainbike da lunghi giri nella natura e in montagna come si capisce dall’analisi delle soluzioni tecniche e tecnologiche adottate.

17_Delite_mountain_49_Perlweiss_DualBatt (Large)

> Leggi anche: BikeUp 2017: il festival europeo delle bici elettriche a Lecco dal 12 al 14 maggio

Il motore Bosch Performance Line CX a doppia batteria

Noi abbiamo provato la versione con motore Bosch Performance Line CX e doppia batteria da 500 Wh ciascuna, per un totale di 1000 Wh. La velocità in modalità assistita è limitata (per legge) ai 25km/h, oltre i quali ci devono pensare le gambe, ma non è questo che conta, anche perché la Riese & Müller Delite Mountain pesa la bellezza di 26kg: l’importante è che quando ce n’è bisogno e le gambe da sole non ce la farebbero, il motore Bosch Performance CX con con coppia fino a 75 Nm assiste la pedalata fino al 300% dello sforzo, con un’erogazione sempre morbida con qualunque regolazione di potenza si scelga (si comanda dal manubrio, con 4 livelli di assistenza).

RM-FB_Delite-mountain_03_CX-Motor

Il motore Bosch CX Performance

Abbinata al motore performance CX c’è la dual battery di Bosch (opzionale: c’è anche la versione con una sola batteria) che assicura un’autonomia di circa 250 chilometri in pianura, oppure tra i 2000 e i 2500 metri di dislivello in salita. Abbastanza per salite molto importanti oppure per lunghe giornate di saliscendi sulle montagne. Piccolo ma importante dettaglio tecnologico: le 2 batterie si ricaricano contemporaneamente con un unico, apposito caricatore.

RM-FB_Delite-mountain_04_DualBattery

La dual battery Bosch

La doppia ammortizzazione della Riese & Müller Delite Mountain

La Riese & Müller Delite Mountain è una cosiddetta fully, cioè una MTB elettrica biammortizzata a tutto vantaggio del comfort di viaggio, su strada, su sterrato, su sentieri accidentati e ovviamente sia in salita che in discesa. Loro di Riese & Müller la chiamano Control technology e sostanzialmente si tratta di sospensioni integrali con carro posteriore attivo e forcella Fox Float che riducono al minimo vibrazioni e scossoni e aumentano l’aderenza al suolo della bici sempre davvero maneggevole e nel pieno controllo del guidatore, almeno nelle situazioni in cui ci siamo trovati noi. Se a questo si aggiungono anche le ruote dalla sezione maggiorata con pneumatici Schwalbe Nobby Nic Plus da 27.5×2.80″, l’equazione in sella è pressoché perfetta.

RM-FB_Delite-mountain_02_Control-Technology

Il sistema Control technology

I dettagli che fanno la differenza

Ultimi dettagli da considerare: il cambio è lo Shimano Deore XT a 11 velocità, i freni sono quelli a disco Shimano Deore XT, il display è il Bosch Intuvia e c’è pure un sistema di illuminazione per quando calano le tenebre: davanti fari IQ-X busch+müller da 100 Lux di potenza, dietro, sul freno a disco, il Trail Light di Supernova per segnalare la presenza a chi sopraggiunge. E tra i gadget un sistema di attacco di 2 borracce montato sulla copertura anteriore del telaio.

> Leggi anche: In Germania hanno inaugurato la prima autostrada per biciclette

©RIPRODUZIONE RISERVATA