Energy Observer, il catamarano a idrogeno che girerà il mondo senza inquinare

Il giro del mondo del catamarano che si muove sfruttando esclusivamente il sole, il vento e le proprietà dell’idrogeno. La maestosa imbarcazione si chiama Energy Observer e sarà la protagonista di un viaggio di sei anni da una parte all’altra del globo, partendo dalla Bretagna.

Pubblicità

Autonomia energetica

Il catamarano che salperà a primavera non è altro che una versione ecologica e rinnovata dell’Enza New Zeland, la famosa imbarcazione che nel 1994 girò il mondo in 74 giorni (si aggiudicò anche il Trofeo Jules Verne). L’Energy Observer è un mezzo a propulsione a idrogeno ed è completamente autonomo dal punto di vista energetico, grazie all’installazione di moduli fotovoltaici su 130 metri quadrati e turbine eoliche ad asse verticale. Le dimensioni sono di 31 metri in lunghezza e 12 metri in larghezza.

> Leggi anche: Un anno su una bici di bambù lungo il Sud America

Il progetto, nato anche grazie a una collaborazione con l’UNESCO, si distingue soprattutto per via di un meccanismo che desalinizza l’acqua per osmosi inversa, in modo tale da “trasformarla” in idrogeno per mezzo di un elettrolizzatore; a quel punto, l’idrogeno farà funzionare una pila a combustibile per dare energia all’impianto di riscaldamento e ai due motori.

> Leggi anche: Before the Flood, lo streaming del film documentario di Leonardo DiCaprio sull’ambiente

Un giro del mondo in ottica green

Il viaggio comincerà tra circa due mesi a Saint-Malò, cittadina francese situata nella regione della Bretagna. Nel giro di sei anni, l’Energy Observer toccherà 101 porti in 50 stati diversi senza lasciare tracce di carburante o sostanze inquinanti (non verrà usato il gas nemmeno per cucinare). Le tappe saranno tutte località che hanno già dimostrato di voler adottare una politica green dal punto di vista energetico, ma anche luoghi a rischio scomparsa o fantastiche riserve naturali. L’obiettivo, come spiega il capitano della spedizione Victorien Erussard, è quello di diffondere idee, messaggi e progetti per superare l’attualissimo problema del surriscaldamento globale.

> Leggi anche: Il primo pulmino Volkswagen elettrico, alimentato a pannelli solari

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità