Perché i documentari TV sulla natura ci fanno bene se stiamo chiusi in casa

documentari-tv-sulla-natura-fanno-bene

Se stiamo chiusi in a casa (magari per un lockdown o per precauzione) è meglio guardare programmi e documentari TV sulla natura perché ci aiutano a stare meglio. Anche guardare documentari in realtà virtuale può aiutare a migliorare l’umore, ridurre le emozioni negative e alleviare il tipo di noia associato all’isolamento in casa, come quello che abbiamo vissuto durante il lockdown della primavera 2020 e che ancora incombe si di noi. Documentari, film, serie con al centro il mondo naturale ci danno come una scossa benefica fondamentale per combattere noia, stress, ansia e depressione.
Lo rivela un nuovo studio della Università di Exeter pubblicato sul Journal of Environmental Psychology, che dimostra anche che vivere nella natura anche solo attraverso lo schermo della televisione può darci grandi benefici in situazioni di chiusura, stimolando sentimenti positivi e aumentando la nostra connessione con il mondo naturale. Sir Richard Attenborough e i suoi colleghi hanno un altro merito insomma, che sospettavamo che ora la scienza certifica con uno studio.

I documentari TV sulla natura migliorano l’umore

I ricercatori inglesi hanno condotto test inducendo sentimenti di noia in 96 partecipanti chiedendo loro di guardare un video in cui una persona descrive il proprio lavoro presso un’azienda di forniture per ufficio. Hanno poi trasmesso scene di una barriera corallina sottomarina in tre modi diversi: in TV, in un visore di realtà virtuale con video a 360° e in un visore VR con grafica interattiva generata dal computer. La BBC Natural History Unit ha collaborato con i ricercatori per creare le condizioni sperimentali, che includevano diverse scene della serie Blue Planet II.
Il team ha così scoperto che tutti e 3 i metodi di visualizzazione riducono al minimo i sentimenti negativi come la tristezza, oltre a ridurre significativamente il livello di noia. Ma solo l’esperienza di realtà virtuale interattiva ha portato ad un aumento dei sentimenti positivi. E ha contribuito a rafforzare il modo in cui le persone si sentono legate alla natura.
>> LEGGI ANCHE: 10 motivi per cui stare all’aria aperta deve essere la nostra priorità

Una cura anti ansia ai tempi del Covid

Nicky Yeo, capo ricercatore dello studio, spiega che queste evidenze potrebbero essere utili nel momento in cui siamo costretti ad affrontare lunghi periodi a casa: “Guardare la natura in TV può aiutare a sollevare l’umore delle persone e combattere la noia. Con le persone in tutto il mondo che devono affrontare un accesso limitato agli ambienti esterni a causa delle quarantene di COVID-19, questo studio suggerisce che i programmi sulla natura potrebbero offrire un modo accessibile per popolazioni di beneficiare di una ‘dose’ di natura digitale “.
Commenta il suo collega, dottor Mathew White: “La realtà virtuale potrebbe aiutarci a migliorare il benessere delle persone che non possono accedere facilmente al mondo naturale, come quelle in ospedale o in assistenza a lungo termine. Ma potrebbe anche aiutare a incoraggiare una connessione più profonda con la natura nelle popolazioni sane, un meccanismo che può favorire comportamenti più pro-ambientali e spingere le persone a proteggere e preservare la natura nel mondo reale”.
[photo Foto di sevenseassailing da Pixabay]

5 consigli su documentari e film sulla natura

Kate Upton in mezzo agli orsi polari

Il documentario BBC in cui gli animali filmano se stessi

5 film sulla natura in Italia

11 film sulla montagna da vedere su Netflix, Amazon e RaiPlay

Come vedere Free Solo sulla scalata di Alex Honnold

©RIPRODUZIONE RISERVATA