Moonlight Classic, la gara di fondo in notturna che piace ai norvegesi

La Alpe di Siusi Moonlight Classic, la gara altoatesina di sci di fondo in notturna aperta a tutti, riparte con la nona edizione il prossimo 4 febbraio. Partecipano sia amatori che atleti di alto livello, come Nicola Morandini (campione in carica), Cristian Zorzi, l’oro olimpico Giorgio Di Centa e Antonella Confortola; è interessante vedere come oltre la metà degli iscritti provenga dalla Norvegia, ovvero la patria dello sci di fondo.

Un dettaglio che conferma l’importanza della skimarathon italiana anche in campo internazionale. Del resto sono anni che l’altopiano dell’Alpe di Siusi è tra le località preferite per gli allenamenti delle nazionali norvegesi di fondo, sia maschile che femminile. Atleti scandinavi si possono incontrare tanto d’estate, con le preparazioni a secco, quanto alle prime imbiancate d’inverno.

Ma non ci sono solo giovani: fra gli iscritti spiccano infatti anche atleti in là con l’età, ma ancora in forma per affrontare la pista. La svedese Kristin Bergman ha di 91 anni, il norvegese Kaare Mortensen 79.

La Moonlight Classic si svolgerà al solito sui 15 e 30 chilometri di lunghezza, divisa in categorie maschile e femminile.

Credits immagine: Armin Mayr

©RIPRODUZIONE RISERVATA