Per giocare meglio a basket la colazione è importantissima

giocare-meglio-a-basket-colazione

E ora la scienza ci spiega che per giocare meglio a basket e fare più canestri la colazione è importantissima. Al punto che migliora le percentuali al tiro. La prima colazione non solo è importante (lo dimostrano diversi studi scientifici) per un equilibrio nutrizionale e per iniziare la giornata con il piede giusto, ma anche per andare meglio a canestro, insomma.
I ricercatori dell’Università del Kansas hanno pubblicato uno studio che mostra che fare colazione può migliorare le prestazioni di tiro di un giocatore di basket, a volte con margini significativi. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Physical Education and Sport. Le percentuali di tiro da due punti, da tre e soprattutto ai tiri liberi, migliorano vistosamente quando facciamo una buona colazione. Un suggerimento sia per gli atleti professionisti che per i ragazzi che vogliono sfondare nel basket. Che in ogni caso non può sostituire allenamento duro e grinta. Vediamo di cosa parla lo studio.

Per giocare meglio a basket e fare più canestri la colazione è importantissima

Lo studio americano fa parte di un più ampio corpo di lavoro per comprendere meglio la scienza di ciò che rende un atleta d’élite.
Dietro lo studio c’è una storia curiosa. L’autore della ricerca è un giocatore di basket di livello universitario, il serbo Dimitrije Cabarkapa, che ha lasciato la nativa Novi Sad per giocare a basket alla James Madison University. Dimitrije è uno che non ama particolarmente gli allenamenti alle 6 del mattino e si è messo a studiare quale tipo di colazione fosse la migliore per rendere di più a pallacanestro.
Arrivato poi alla KU per un dottorato in fisiologia dell’esercizio, ha deciso di adottare un approccio più scientifico alla questione e con dei colleghi hanno reclutato una coorte di 18 giovani giocatori con capacità di basket di alto livello, alcuni che hanno giocato professionalmente, alcuni college, tutti con esperienza.

La prima colazione per migliorare nei tiri liberi

Lo studio è stato eseguito in collaborazione con Andrew Fry, professore di salute, sport e scienze dell’esercizio e direttore del Jayhawk Athletic Performance Laboratory presso KU, e Michael Deane e Jeremy Akers della James Madison University. Sono stati formati due gruppi, uno dei quali ha fatto colazione prima di prendere parte alle esercitazioni di tiro (da due, da tre punti e tiri liberi), mentre un altro non ha mangiato prima delle stesse esercitazioni.
Dopo una settimana, i gruppi si sono scambiati e i test sono stati ripetuti. I risultati hanno mostrato un miglioramento statisticamente significativo nella percentuale di tiri liberi e altri miglioramenti significativi su altri parametri.
>> LEGGI ANCHE: I migliori film, documentari e serie sul basket da vedere su Netflix

Alimentazione e performance nello sport

“Per fare canestro è necessario un elevato coinvolgimento cognitivo. E di energia per spingere fisicamente attraverso”, spiega Cabarkapa. “Volevamo studiare una possibile relazione tra il consumo della colazione e il tiro a pallacanestro influenzato dai miglioramenti previsti nelle prestazioni mentali e fisiche. Molte ricerche hanno dimostrato la connessione tra colazione e qualità della dieta, ma per quanto ne sappiamo, nessuno ha esaminato il relazione tra colazione e performance di basket “.

I risultati hanno mostrato che mentre quasi tutte le categorie di tiro miglioravano quando i partecipanti facevano colazione, la percentuale di tiro libero ha visto il miglioramento maggiore. I tiri da tre punti e da due punti hanno avuto miglioramenti significativi, anche se non statisticamente significativi.

Il team intende continuare la ricerca, per dimostrare l’importanza della nutrizione nello sport. “Dico sempre che ci sono tre pilastri della prestazione atletica: forza e condizionamento, nutrizione e psicologia dello sport. Le persone spesso parlano di assumere integratori o altri aiuti ergogenici per migliorare le prestazioni, ma spesso dimenticano cose di base come una dieta equilibrata”.

Mangiare bene e il lavoro in palestra

Sappiamo però quanto sia importante avere anche una piccola percentuale in più di successo nei tiri, specie a livello professionistico, per influenzare il risultato di una partita. “Se vai da qualcuno e gli dici che puoi migliorare il tiro del 6%, qualsiasi allenatore o giocatore chiederà come”, commentano gli autori dello studio. Fare colazione è la risposta della scienza. O almeno una delle risposte: negli ultimi anni la ricerca scientifica è attratta da ricerche come questa e dalla sistematizzazione di alcune metodologie per il miglioramento della performance sportiva.

Ok fare colazione può aiutare, e non vediamo come non possa farlo: arrivare in campo senza morsi della fame è chiaramente un vantaggio rispetto a chi non si è nutrito. Ma non significa che basta fare una buona colazione per segnare di più. Noi siamo ancora della scuola che crede nel lavoro in palestra, nella determinazione, e al limite nel talento personale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA