7 cose da sapere sull’Ultra Trail du Mont Blanc UTMB 2016

Dal 22 al 28 agosto si corre l’Ultra Trail du Mont Blanc 2016: benché non sia in assoluto la più lunga e la più dura gara di ultra trail al mondo, rimane per ogni trail runner “la” gara per eccellenza a cui partecipare almeno una volta nella vita. Ecco allora 7 cose da sapere sull’UTMB 2016.

> Leggi anche: Le gare di trail running da correre in Italia

L’UTMB è un singolo evento che comprende 5 diverse competizioni: l’Ultra-Trail du Mont-Blanc vera e propria, 168 km e 9.600+, con partenza e arrivo a Chamonix; la Courmayeur-Champex-Chamonix (CCC), di 100 km e 5.950+; la Sur les Traces des Ducs de Savoie (TDS), di circa 119 km e 7.250+, partenza da Courmayeur, tempo limite di 33 ore; la Petite Trotte a Leon (PTL), di circa 300 km e 24.000+, tempo limite di circa 150 ore a seconda delle edizioni, e rappresenta il giro più largo del Monte Bianco, a squadre, in autonomia totale e senza classifica; la OCC (Orsières – Champex – Chamonix) di 53 km e 3.300+.

La prima edizione risale al 2003: i corridori potevano scegliere di essere classificati all’arrivo di Courmayeur, di Champex o di chiudere il cerchio e arrivare a Chamonix. Al traguardo giunsero solo 67 partecipanti, tra cui ovviamente i vincitori, il nepalese Dawa Sherpa e l’americana Krissy Moehl.

Il record di vittorie nella competizione maschile appartiene a Kilian Jornet Burgada (2008, 2009, 2011). Seguono con 2 vittorie i francesi François D’Haene e Xavier Thévernard e il nostro Marco Olmo. Regina della UTMB è la britannica Elizabeth Hawker con 5 vittorie (2005, 2008, 2010, 2011, 2012) seguita a 2 vittorie dalle americane Kristin Moehl e Rori Bosio.

Sono oltre 2 000 i volontari provenienti da 15 paesi e 19 comuni francesi, italiani e svizzeri del Pays du Mont-Blanc che contribuiscono alla riuscita dell’evento.

Pubblico: mediamente si stimano 16 000 supporters veri e propri lungo il percorso e oltre 50 000 spettatori che visitano il Salone.

Nelle 5 competizioni sono impegnati oltre 8000 atleti tra uomini e donne. Solo all’UTMB vera e propria i partenti sono 2300 e ci sono anche delle squadre: per esempio il Trail Running Team Vibram presenta all’avvio 7 atleti: la spagnola Uxue Fraile, unica donna del team a tentare i 170 km, il connazionale Javier Dominguez, gli italiani Marco Zanchi e Stefano Ruzza, Carlton Rowlands, inglese, che a Chamonix vive e lavora come osteopata, Gediminas Grinius, lituano, e lo special guest cinese prestato all’Europa Huang Yedi.

L’UTMB non è solo gara e competizione: lungo il percorso, nei paesini come nei punti di ristoro, sia di giorno che di notte, c’è un fitto calendario di animazioni ed eventi che rendono ancora più intrigante seguire le gare dal vivo, in particolare l’UTMB. Fulcro di tutti gli eventi è ovviamente il Salon Ultra-Trail in Place di Mont Blanc a Chamonix: conferenze, eventi per i più piccoli e poi gli stand dei marchi sponsor dove vedere da vicino le novità del mondo outdoor come per esempio il truck di Sole Factory di Vibram, dove poter far risuolare le proprie calzature con la suola Megagrip, il compound specifico per superfici bagnate e umide di montagna e per attività come il trail running che si può anche mettere alla prova nell’area test antistante.

> Leggi anche: Cos’è la nuova mescola Megagrip per le suole Vibram

©RIPRODUZIONE RISERVATA