Courmayeur, ghiacciaio Planpincieux a rischio crollo

Sul Monte Bianco c’è una parte del ghiacciaio Planpincieux a rischio crollo. La Regione Valle d’Aosta e la Fondazione Montagna Sicura, infatti, hanno lanciato l’allarme dopo aver verificato l’accelerazione del movimento della porzione pericolante del ghiacciaio. Per ragioni di sicurezza sono state evacuate alcune zone, generalmente molto turistiche, della Val Ferret.

Pubblicità

>> LEGGI ANCHE: Dove costa meno sciare in Valle D’Aosta 

Baite evacuate e strade chiuse

Sul versante italiano del Monte Bianco c’è un’importante area del ghiacciaio Planpincieux che rischia di crollare da un momento all’altro. Secondo le ultime analisi, 250mila metri cubi di ghiaccio si stanno muovendo a un ritmo di 50-60 centimetri al giorno: un dato preoccupante che ha allarmato anche Stefano Miserocchi, sindaco di Courmayeur, il quale ha approvato l’evacuazione di alcune baite e la chiusura precauzionale della strada comunale per la Val Ferret e della strada interpoderale per Rochefort (molto gettonata tra i turisti). L’area interessata dall’eventuale crollo, però, non riguarda centri abitati o strutture turistiche.

>> LEGGI ANCHE: I percorsi in bici sul Monte Bianco da fare con la mountain bike 

Colpa dei cambiamenti climatici

Il motivo di tutto ciò risiede nei cambiamenti climatici ornai fuori controllo e che stanno, anno dopo anno, minacciando sempre più ghiacciai: “Tali fenomeni testimoniano ancora una volta come la montagna sia in una fase di forte cambiamento dovuto ai fattori climatici, pertanto è particolarmente vulnerabile”, spiega il sindaco di Courmayeur, che ha poi rassicurato che i proprietari delle baite e delle attività nella zona potranno comunque percorrere le strade chiuse “con monitoraggio in tempo reale del mantenimento di ragionevoli condizioni di sicurezza”. Sono giorni senza dubbio difficili per Courmayeur e la Val Ferret, che spera di tornare presto alla normalità anche per un discorso legato al turismo. Va specificato, infine, che nella zona c’è un altro ghiacciaio sotto osservazione, ossia il Whymper, che poche settimane fa ha costretto il sindaco a chiudere alcuni sentieri sottostanti.

>> LEGGI ANCHE: Le 10 Spa di montagna più belle d’Italia 

 

Foto: Pixabay

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità