Covid, le goccioline di aerosol sono poco efficaci nella trasmissione

covid-trasmissione

Nel Covid, la trasmissione del contagio tramite le goccioline di aerosol è bassa: le minuscole particelle che rimangono nell’aria più a lungo dopo che parliamo, tossiamo o starnutiamo, o anche quando corriamo, non sembrano efficaci come si pensava nel diffondere il virus che porta a COVID-19.
Secondo uno studio pubblicato su Physics of Fluids, da AIP Publishing sulla trasmissione di SARS-CoV-2 in spazi ristretti la trasmissione di aerosol non è efficiente.
Fisici e medici del Van der Waals-Zeeman Institute dell’Università di Amsterdam hanno utilizzato la tecnologia laser per misurare la distribuzione delle goccioline rilasciate quando le persone parlano o tossiscono. I soggetti del test hanno parlato o tossito in un raggio laser e un ugello a getto è stato utilizzato per imitare minuscole microgocce di aerosol. Ciò ha permesso di misurare il getto delle goccioline e quanto è probabile che passino il contagio.
Quello che emerge è che se qualcuno entra in uno spazio anche pochi minuti dopo che un portatore lievemente sintomatico del coronavirus ha tossito in quella zona, la probabilità di infezione è “piuttosto bassa”, secondo i ricercatori. È ancora più basso se quella persona stava solo parlando.

Pubblicità

Covid, le goccioline di aerosol sono poco efficaci

Le microgocce persistenti non sono prive di rischi, a causa delle loro piccole dimensioni contengono meno virus delle goccioline più grandi che vengono prodotte quando qualcuno tossisce, parla o starnutisce direttamente su di noi.
Ma, sostengono i ricercatori olandesi, “Sulla base delle attuali intuizioni, vediamo effettivamente che per quanto riguarda gli aerosol, è relativamente sicuro entrare in edifici moderni ben ventilati, come aeroporti, stazioni ferroviarie, uffici moderni, ecc. La ventilazione moderna rende il rischio di infezione da aerosol non molto elevato. La quantità di virus nelle piccole goccioline è relativamente piccola, il che significa che diventa pericoloso se ti trovi in una stanza scarsamente ventilata per un periodo relativamente lungo con una persona infetta o dopo un la persona infetta ha tossito lì”.

Mascherina e 1,5 metri di distanza

La mascherina e il distanziamento sociale rimangono quindi misure efficaci in situazioni simili per contenere la diffusione del virus tramite goccioline più grandi. Un accorgimento che contribuisce e ridurre l’ansia da covid.
I ricercatori riconoscono che i risultati dello studio sono “necessariamente soggettivi”, ma spiegano anche che queste goccioline “Sono così grandi che cadono a terra a circa un metro dalla bocca. Se vuoi ridurre al minimo il rischio di infezione, devi non solo mantenere 1,5 metri di distanza, ma anche assicurarti che la stanza in cui ti trovi sia ben ventilata. E lavarti le mani”.
[photo Foto di Christo Anestev da Pixabay]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità