Lombardia zona gialla da domenica 13 dicembre, cosa cambia per sport e attività motoria

lombardia zona gialla

Lombardia zona gialla da domenica 13 dicembre. Una novità nell’aria da giorni e che è stata confermata nel primo pomeriggio di oggi da Attilio Fontana, Presidente della Regione, sulla sua pagina Facebook: “Il trend dei numeri in Lombardia si conferma in diminuzione sia per quanto riguarda la circolazione del virus, sia per i ricoveri nei reparti ordinari che intensivi”, ha scritto il Governatore.
Venerdì il Ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà l’ordinanza (che potrebbe portare in zona gialla anche il resto delle Regioni italiane) che entrerà in vigore domenica.
In Lombardia la situazione epidemiologica, comunque ancora critica, sta migliorando rispetto a qualche settimana fa: nella giornata di ieri, 8 dicembre, sono stati registrati 1656 nuovi positivi al Coronavirus su 16.276 tamponi (tasso di positività del 10,1%, inferiore alla media nazionale), mentre i carichi ospedalieri sono in costante diminuzione giorno dopo giorno (-175 ricoveri e -14 rianimazioni l’8 dicembre).
>> LEGGI ANCHE: Le ciaspolate in zona gialla si possono fare? 

Lombardia zona gialla da domenica: cosa cambia per lo sport

Dal 13 dicembre, dunque, la Regione italiana più colpita dalla pandemia farà un ulteriore passo verso il ritorno alla normalità. Le novità per i cittadini saranno parecchie, a partire dalla possibilità di uscire dal Comune di residenza o domicilio sia per fare sport (per la gioia dell’Assessore Gallera) sia per qualsiasi altra ragione.
Per lasciare la propria città, infatti, non ci sarà più bisogno dell’autocertificazione. Sarà consentito, eccezion fatta per il periodo tra il 21 dicembre e il 6 gennaio, uscire dalla Regione senza autocertificazione per raggiungere un’altra Regione in zona gialla. Rimangono sospesi gli sport di contatto, le attività sportive dilettantistiche non di interesse nazionale e le attività di palestre, piscine e centri termali.
Anche in zona gialla c’è il coprifuoco dalle 22 alle 5. Da ricordare che, secondo il Dpcm di dicembre, il divieto di spostamento tra Comuni (anche in zona gialla) tornerà attivo il 25, il 26 e il 31 dicembre. A Capodanno il coprifuoco sarà dalle 22 alle 7.
>> LEGGI ANCHE: Dpcm Natale: cosa cambia per lo sport e lo sci dal 4 dicembre

Corsa, bici e sci di fondo anche fuori dal Comune

In zona gialla si può fare attività sportiva all’aperto senza limiti di spostamento tra Comuni (non a Natale, a Santo Stefano e a Capodanno) e Regioni (solo se in zona gialla e non nel periodo tra il 21 dicembre e il 6 gennaio). Per attività sportiva si intende una corsa, un giro in bicicletta o anche lo sci di fondo, chiaramente senza l’ausilio di impianti. Non c’è obbligo di mascherina, ma bisogna mantenere una distanza interpersonale di almeno 2 metri.
Da domenica, in Lombardia si potrà fare anche attività motoria all’aperto senza limiti di spostamento tra Comuni e Regioni (solo se in zona gialla). Per attività motoria si intende una passeggiata nel verde o in centro, anche all’interno di parchi pubblici. C’è l’obbligo di mascherina e bisogna mantenere una distanza interpersonale di almeno 1 metro con le altre persone.

Sport di contatto vietati e palestre ancora chiuse

Le palestre e le piscine sono chiuse anche in zona gialla, così come gli impianti sciistici (almeno fino al 6 gennaio). Si può svolgere l’attività sportiva di base e l’attività motoria presso centri e circoli sportivi all’aperto (che rimangono aperti, a differenza della zona rossa), sia pubblici sia privati. Rimangono vietati gli sport di contatto: non si può giocare a beach volley in un centro sportivo, non si può giocare a calcetto o a basket al parco, non si possono fare allenamenti di gruppo a livello amatoriale.
Tennis e padel, che non rientrano negli sport di contatto, si possono praticare nei centri sportivi all’aperto predisposti per queste attività. Non si possono praticare gli sport di contatto (qui trovate la lista) a livello amatoriale e dilettantistico, a meno che non si appartenga a una società che disputa un campionato o una competizione di interesse nazionale.
[Photo by Aisha Serafini / Pexels]

©RIPRODUZIONE RISERVATA