Nuovo Dpcm, sci e spostamenti fra regioni, le scadenze di 25 febbraio e 5 marzo

nuovo-dpcm-e-spostamenti-fra-regioni-le-prossime-scadenze-di-25-febbraio-e-5-marzo

Si attende un nuovo Dpcm, il primo dell’esecutivo Draghi, per regolare impianti di sci e spostamenti fra regioni: le prossime scadenze sono 25 febbraio e 5 marzo. In particolare il prossimo Dpcm determinerà cosa succede in Italia dal 5 marzo, data di scadenza dell’ultimo Dpcm del governo Conte.
Dopo l’annuncio dell’apertura degli impianti sciistici dal 15 febbraio, poi cancellato domenica 14 dal Ministero della Salute a causa dell’eccessivo rischio di contagio collegato anche alle varianti del coronavirus sempre più diffuse in Italia, ora il nuovo esecutivo ha il compito di affrontare due scadenze.

Nuovo Dpcm e spostamenti fra regioni, le prossime scadenze di 25 febbraio e 5 marzo

La prima è quella del 25 febbraio, quando scade la proroga del divieto degli spostamenti fra regioni. L’ipotesi più probabile è che, data la situazione, la misura venga prorogata ancora, fino al 5 marzo.
Per la data del 5 marzo invece si aspetta un nuovo decreto che regolamenterà spostamenti, apertura dei negozi e possibilità di fare sport e attività fisica.
Il 5 marzo è anche il giorno in cui scade lo stop agli impianti da sci. Nonostante le proteste degli esercenti (alcuni dei quali hanno deciso di tenere aperte le strutture), c’è la possibilità del prolungamento della chiusura, che probabilmente determinerebbe lo stop definitivo alla stagione invernale. La speranza è che sia l’ultimo sacrificio per mantenere basso l’indice di contagio mentre si procede con le vaccinazioni.
Cosa succederà?
[Photo by Paul Green on Unsplash]

©RIPRODUZIONE RISERVATA