Riapertura palestre il 25 maggio: c’è l’ok del ministro

Riapertura palestre il 25 maggio: c'è l'ok del ministro

Sulla riapertura palestre il 25 maggio c’è l’ok del ministro Vincenzo Spadafora. Il titolare del dicastero dello sport e delle politiche giovanili l’ha confermato nel corso di un’audizione in Senato, confermando come la data massima per la riapertura di centri fitness, scuole di danza e palestre sportive in generale è appunto lunedì 25 maggio, una data che permetterebbe ai gestori e titolari di implementare le misure previste dal Comitato Tecnico Scientifico del Governo.

Riapertura palestre il 25 maggio: c’è l’ok del ministro

Come riporta ADN Kronos così ha parlato il ministro dello sport e delle politiche giovanili Vincenzo Spadafora nel corso dell’informativa a Palazzo Madama

Riapriremo il 25 maggio tutti i centri sportivi di base, ma forse anche prima se il Cts darà l’ok. Non c’è solo il calcio, bisogna pensare a tutti gli sport con adeguati protocolli per ogni attività. Devono riaprire centri che sono una grande opportunità per i cittadini italiani, dalle palestre ai centri danza. Proporrò la riapertura di tutti questi centri al massimo entro il 25 maggio. Abbiamo inviato al Cts le linee guida per la riapertura, la data massima per la riapertura è il 25 maggio. Dobbiamo fare in modo che tutti abbiano la possibilità di riaprire seguendo il protocollo.

Slitta quindi di una (sola) settimana la riapertura di palestre e centri fitness rispetto alle previsioni fatte a inizio della Fase 2 dell’Emergenza Coronavirus e si attende ancora conferma delle regole e prescrizioni che avevamo già anticipato in questo articolo e che ragionevolmente prevederanno distanziamento tra le macchine e le persone, misurazione della temperatura all’ingresso, sanificazione degli ambienti, regolazione degli accessi e altre misure di distanziamento sociale e contenimento della diffusione del virus. Ora resta da capire se tra le palestre e i centri sportivi citati dal ministro sono comprese anche le piscine dove peraltro, secondo le più recenti ricerche, grazie all’acqua clorata non ci sarebbero rischi di trasmissione attraverso l’acqua.

Photo by The Lazy Artist Gallery from Pexels

©RIPRODUZIONE RISERVATA