Swapfiets a Milano dal 17 settembre: noleggio bici a 16 euro al mese, e-bike a 65 euro

che cos'è swapfiets

Andiamo a capire che cos’è Swapfiets, il Netflix delle biciclette dedicato al noleggio a lungo termine di mezzi green. Il servizio parte a Milano dal 17 settembre e con il  noleggio bici a 16 euro al mese, ed e-bike a 65 euro, potrebbe diventare davvero un’alternativa interessante alla mobilità urbana.
A Milano sta per arrivare Swapfiets, definito da molti il Netflix delle bici. Ed è l’ennesimo segnale dell’interesse sempre crescente del capoluogo lombardo nei confronti della mobilità sostenibile. Perché una città davvero europea e moderna deve essere anche bike friendly. Swapfiets è una piattaforma, già molto popolare in diversi paesi del Vecchio Continente, dedicata al noleggio a lungo termine di biciclette, e-bike e altri mezzi green. Un’offerta che segue il modello adottato da Netflix, garantendo la possibilità di noleggiare una bici (senza costi di manutenzione) pagando un abbonamento mensile.
Andiamo a scoprire più nel dettaglio che cos’è e come funziona questo servizio in arrivo in Italia: continua a leggere qui sotto.

Pubblicità

Che cos’è Swapfiets: noleggio di bici e e-bike con abbonamento mensile

Swapfiets è stata fondata in Olanda nel 2014 ed è diventata presto una delle principali aziende in grado di fornire ai cittadini mezzi a pedali e di micromobilità elettrica. Al momento questa scaleup conta più di 200mila utenti attivi in Germania, Paesi Bassi, Belgio e Danimarca, ossia le quattro nazioni dove è attivo il servizio. La notizia degli ultimi giorni è che presto sbarcherà a Milano: se,mbra il 17 settembre, salvo imprevisti.
In ogni caso nei prossimi mesi anche i residenti del capoluogo lombardo potranno utilizzare Swapfiets per i propri spostamenti quotidiani. Questa piattaforma funziona in modo abbastanza semplice grazie a degli abbonamenti mensili (ecco perché viene chiamata il Netflix delle bici).
L’utente, in pratica, paga una cifra per noleggiare una bicicletta per un mese, senza alcun costo di manutenzione.
La bici è a disposizione a proprio uso esclusivo e, qualora dovesse insorgere qualche problema tecnico, i tecnici di Swapfiets (entro 48 ore dalla segnalazione) si recheranno dall’abbonato a riparare o sostituire il mezzo. Per usare questo servizio sarà sufficiente creare un account, selezionare la città, noleggiare (pagando con carta di credito) il mezzo e aspettare che venga consegnato (gratuitamente) a casa propria.
>>LEGGI ANCHE: Bonus Milano per e-bike e veicoli elettrici: fondi esigui, fallimento scontato?

A Milano il 17 settembre

I prezzi degli abbonamenti mensili a Milano non sono ancora stati resi noti, ma è molto probabile che seguiranno la scia delle altre città europee. La tipica Hollandbike costa 16 euro al mese, una classica citybike con il cambio 19 euro al mese, una e-bike 65 euro al mese. Per gli studenti, inoltre, ci sono delle tariffe agevolate. Se 65 euro per la e-bike possono sembrare tanti, v a considerato che un noleggio giornaliero di una ebike diffiicilmente scende sotto i 30 euro.
E 16-18 euro per avere una bicicletta sempre a disposizione per un mese non è affatto male. E considerando che un abbonamento mensile urbano per i mezzi pubblici ATM costa 39 euro (22 euro per gli under 27), Swapfiets potrebbe rappresentare una buona alternativa per i milanesi (almeno per i mesi in cui non fa troppo freddo).
A Milano, inizialmente, saranno a disposizione solo le “Deluxe 7”, ossia le classiche citybike con le marce. Successivamente arriveranno anche le Hollandbike, le e-bike e i monopattini elettrici pieghevoli. I modelli messi a noleggio da questa azienda sono caratterizzati dalla ruota anteriore azzurra.
(Foto: Swapfiets) 

Se stai pensando a una bici o un monopattino elettrico, ecco le nostre guide per capirne di più

> se hai trovato interessante questo articolo, iscriviti alla nostra newsletter compilando il form qui sotto!

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità