Zona bianca e sport: quali sono le regole da rispettare

zona bianca e sport

Zona bianca e sport: capiamo quali sono le regole (poche) da rispettare nelle aree a basso rischio.
A causa della variante Omicron la curva epidemiologica sta crescendo con decisione ed è bene proteggersi e rispettare le regole per evitare un nuovo lockdown.
In attesa che il Governo adotti nuove decisioni dopo l’analisi dei darti sulla diffusine di Omicron, cerchiamo di capire quali sono le regole per lo sport in zona bianca.

Pubblicità

Zona banca e sport, quali sono le regole?

Nelle zone a basso rischio, ossia quelle in zona bianca, cessano di applicarsi le sospensioni e i divieti previsti per le zone rosse, arancioni e gialle. Di fatto è possibile praticare l’attività sportiva dilettantistica di base, i corsi e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto, nonché tutte le gare e le attività connesse agli sport di contatto, anche a carattere ludico-amatoriale.
Per l’attività motoria (come una passeggiata), laddove i singoli comuni lo prevedano, è obbligatorio l’uso della mascherina. Durante l’attività sportiva (una corsa, un giro in bici) è invece possibile non indossarla. Tutto questo naturalmente mantenendo le distanze di sicurezza.

Si può andare in palestra e piscina in zona bianca?

Sì. Nelle zone bianche non ci sono limiti nella frequentazione di palestre e piscine. E c’è libertà di uscire dai comuni e dalla regione per recarsi in altri territori in zona gialla o in zona bianca. Per spostarsi verso le zone arancioni e rosse servirà ancora la certificazione verde.
[Photo by: LEONARDO VAZQUEZ / Pexels]

LEGGI ANCHE

Attività sportiva in zona arancione: cosa si può fare e cosa è vietato

Attività sportiva in zona gialla, cosa si può fare e cosa no

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...