Nuovo Dpcm: attività sportiva in zona gialla, cosa si può fare

attività sportiva in zona gialla

Dopo il nuovo Dpcm che entra in vigore venerdì 6 novembre, parliamo di quali sono le attività sportive che si possono fare nelle regioni in zona gialla.
Abbiamo già chiarito le novità sullo sport in zona rossa e arancione, ma l’attività sportiva in zona gialla? In queste aree del paese, caratterizzate da una criticità moderata, valgono tutte le misure contenute all’Articolo 1 (Misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri annunciato il 4 novembre. 
Dopodiché, tramite un’ordinanza del Ministro della Salute, la lista potrà restringersi o arricchirsi (ed è quello che speriamo tutti) in base ai livelli dei 21 indicatori con cui il premier Giuseppe Conte ha scelto di dividere l’Italia per affrontare la seconda ondata della pandemia da Coronavirus.
>>LEGGI ANCHE: Corsa in zona rossa: solo dentro al proprio Comune?

>> AGGIORNAMENTO 12 DICEMBRE 2020: in ZONA GIALLA rientrano ora Basilicata, Calabria, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Umbria, Lazio, Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna, Veneto, Liguria e Sicilia

>> AGGIORNAMENTO 05 DICEMBRE 2020: in ZONA GIALLA rientrano ora Emilia Romagna, Marche, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Umbria, Lazio, Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna, Veneto, Liguria e Sicilia

>> AGGIORNAMENTO 16 NOVEMBRE 2020: pur rimanendo in zona gialla, in Veneto l’ordinanza del governatore Zaia impone delle misure decisamente più restrittive, che vanno a imporre nuove limitazioni anche per chi vuole fare una passeggiata o dell’attività sportiva, soprattutto in centro città. Ne parliamo in questo approfondimento.

Attività sportiva in zona gialla: pochi i cambiamenti rispetto al precedente Dpcm

I nuovi divieti in queste zone sono diversi (musei chiusi, divieto di uscire dalle 22 alle 5, trasporto pubblico al 50%, didattica a distanza per i licei e tanto altro), ma per quanto riguarda lo sport cambia davvero poco rispetto al precedente Dpcm. Ecco le regole sull’attività sportiva nella zona gialla dal 6 novembre al 3 dicembre:
– Si può fare attività motoria all’aperto senza limiti di spostamento tra comuni e regioni (solo se in zona gialla). Ricordiamo che c’è la raccomandazione (non l’obbligo) di non uscire di casa per motivi non necessari. Per attività motoria si intende una passeggiata nel verde o in centro, anche all’interno di parchi pubblici. C’è l’obbligo di mascherina e bisogna mantenere una distanza interpersonale di almeno 1 metro con le altre persone.
– Si può fare attività sportiva all’aperto senza limiti di spostamento tra comuni e regioni (solo se in zona gialla). Ricordiamo che c’è la raccomandazione (non l’obbligo) di non uscire di casa per motivi non necessari. Per attività sportiva si intende una corsa, un giro in bicicletta o anche lo sci di fondo, chiaramente senza l’ausilio di impianti. Non c’è obbligo di mascherina, ma bisogna mantenere una distanza interpersonale di almeno 2 metri.
– Si può svolgere l’attività sportiva di base e l’attività motoria presso centri e circoli sportivi all’aperto (che rimangono aperti, a differenza della zona rossa), sia pubblici sia privati Rimangono vietati gli sport di contatto: non si può giocare a beach volley in un centro sportivo, non si può giocare a calcetto o a basket al parco, non si possono fare allenamenti di gruppo a livello amatoriale. Tennis e padel, che non rientrano negli sport di contatto, si possono praticare nei centri sportivi all’aperto predisposti per queste attività.
Non si possono praticare gli sport di contatto (qui trovate la lista) a livello amatoriale e dilettantistico, a meno che non si appartenga a una società che disputa un campionato o una competizione di interesse nazionale.
Sono sospese l’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto.
– Sono sospese tutte le gare, le competizioni e le attività connesse agli sport di contatto, anche se aventi carattere ludico-amatoriale.
[Photo by: RF._.studio / Pexels]

©RIPRODUZIONE RISERVATA