Perché sempre più persone vorrebbero diventare vegetariane

Perché sempre più persone vorrebbero diventare vegetariane

Sempre più persone vorrebbero diventare vegetariane, ma non per le motivazioni che hanno già indotto a questa scelta tutti quelli che rinunciano, in parte o totalmente, ad alimenti di origine animale. Se infatti tra i vegetariani le motivazioni principali sono quelle etiche e ambientaliste, di tutela dell’ambiente e rispetto degli animali, tra i non vegetariani che vorrebbero diventarlo la motivazione principale sembra essere la salute: lo ha scoperto una ricerca del Dipartimento di Psicologia dell’University of California, Davis, che ha intervistato 8.000 persone, di ambo i sessi, non vegetariane, tra Stati Uniti e Olanda, per capire quali motivazioni potrebbero spingere un non vegetariano a diventarlo.

La ricerca “Health, Environmental and Animal Rights Motives for Vegetarian Eating“, pubblicata su PLOS ONE il 2 aprile, ha mostrato quindi che la motivazione principale per i non vegetariani di considerare un’alimentazione senza cibi di origine animale non sarebbe né l’etica né l’ambientalismo, ma la salute individuale. Un dato in opposizione a quello che si trova tra chi è già convintamente vegetariano, per motivi legati all’ambiente o ai diritti degli animali.

Il motivo più comune per cui le persone sostengono che considererebbero di diventare vegetariane ha a che fare con la salute. Tuttavia, le persone guidate principalmente da motivi di salute potrebbero avere meno probabilità mantenere il loro impegno nel seguire un’alimentazione vegetariana“, ha affermato Christopher J. Hopwood, professore di psicologia e coautore del documento.

Photo by Daria Shevtsova from Pexels

©RIPRODUZIONE RISERVATA