Planet Earth II, quando la natura lascia senza fiato

planet_earth_2

E’ stato definito “il più grande documentario sulla natura che sia mai stato realizzato”, diretto e narrato, nella sua versione originale, da Sir David Attemborough, supportato da una colonna sonora firmata dal premio Oscar Hans Zimmer, autore di musiche come quelle de Il Gladiatore, Il Re Leone, Il Cavaliere Oscuro, 12 anni schiavo. Uno spettacolo incredibile, magico e affascinante, questo è “Planet Earth II”.

>Leggi anche Sir David Attenborough: la sua via in 7 bellissimi video

Droni, camere notturne in 4k, hyperlapse

Grazie alle nuove tecnologie di ripresa, a droni per le riprese aeree, telecamere di nuova generazione, tutto girato in super HD,  questo documentario prodotto dalla BBC è un viaggio negli angoli più remoti del nostro pianeta, un racconto sulla vita, sulle sfide, sulla poesia del mondo animale e vegetale. Foreste, deserti, savana, isole, oceani, un set naturale con immagini che fino ad oggi non avevamo mai visto. 2089 giorni di riprese, 40 paesi visitati in oltre 117 viaggi, alcuni dei quali nei luoghi più inaccessibili al mondo.

>Leggi anche I 3 migliori droni nel rapporto qualità-prezzo

Ogni puntata, in Gran Bretagna, ha fatto il 40,6 di share

Uno sforzo produttivo imponente che la Natural History Unit della BBC ha messo in campo per realizzare il seguito del documentario naturalistico che aveva già prodotto nel 2006. Trasmesso per la prima volta in Gran Bretagna, Planet Earth II è stato visto da 29.7 milioni di persone, dato che lo ha fatto diventare il documentario BBC più visto di sempre nel Regno Unito.

>Leggi anche I migliori fotografi di natura e avventura da seguire su Instagram

planet_earth_2

Dai leopardi di Mumbai ai draghi di Komodo

In quest’opera imperdibile c’è spazio anche per immagini che riguardano l’Italia, infatti la troupe della BBC ha filmato gli storni che passano sui cieli di Roma nel loro percorso migratorio, così come alcune immagini  dei grattacieli del ‘Bosco verticale’ di Milano. Riprese che hanno richiesto in alcuni casi viaggi lunghi e faticosi come quello fatto per raggiungere l’isola di Zavodovski, nove giorni per raggiungere questo luogo remoto e disabitato  dove vivono pinguini pigoscelidi artici.

>Leggi anche Faccia a faccia con i pinguini della Terra del Fuoco

planet_earth_2

Un viaggio che cattura gli spettatori

Trasmesso in questi giorni da Rete 4, alcuni contenuti speciali di questa vera e propria “opera d’arte” sono visibili gratuitamente sul sito della BBC e anche su YouTube. Esiste inoltre una app, scaricabile gratuitamente sia dall’App Store , sia da Google Play, attraverso la quale si possono vedere alcuni video tratti da Planet Earth II, ma anche spezzoni di altri documentari firmati da Sir David Attenborough.

>Leggi anche Jessica Peterson, la ragazza che gira video sorprendenti dei suoi viaggi

©RIPRODUZIONE RISERVATA