Mangi piccante? Vivrai piu’ a lungo

peperoncini e sorriso

Non è certo una novità, ma uno studio realizzato dall’Università del Vermont, negli Stati Uniti, ha confermato che i peperoncini piccanti sono dei grandi alleati nell’aumentare la longevità. Un consumo regolare, ma non esagerato, aiuta a ridurre la mortalità. Il peperoncino diventa dunque un elemento importante, insieme a una dieta sana e equilibrata e all’esercizio fisico regolare, per avere un’aspettativa di vita piu’ lunga.

Peperoncini piccanti come alimento salutare

Lo studio realizzato dall’Università del Vermont si è basato su un database di oltre 16.000 pazienti nordamericani che sono stati ‘osservati’ per un periodo di 23 anni. L’equipe di ricercatori ha focalizzato il proprio esame su un alimento, che già da tempo, si sospettava fosse di grande rilevanza per la salute: i peperoncini piccanti. Il risultato ha mostrato che le persone che facevano uso di questo alimento erano per lo piu’ giovani, di razza bianca, sposati, fumatori e con consumo frequente di alcol e sigarette e che contemplavano nella loro dieta, carne e verdure.
>Leggi anche Tutti i benefici per la salute del peperoncino

Mangiare piccante riduce la mortalità

Dopo aver esaminato nel dettaglio i dati in loro possesso, i ricercatori hanno evidenziato che i pazienti che maggiormente avevano utilizzato i peperoncini piccanti negli ultimi 19 anni, avevano un’aspettativa di vita che le altre persone non avevano. La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Plos One, dimostra che i consumatori frequenti di peperoncino piccante avevano ridotto la mortalità del 13%. In particolare i motivi dei decessi erano legati ad attacchi cardiaci e malattie cardiovascolari.

>Leggi anche Quale attività sportiva allunga di piu’ la vita?

Peperoncini piccanti aiuto al controllo del peso

La principale ragione di questo aumento della longevità va individuato nella capsaicina, il maggiore componente presente nei peperoncini piccanti. Questo composto chimico ha un ruolo determinante nei meccanismi molecolari che prevengono l’obesità e controllano il flusso sanguigno coronarico. Inoltre, i peperoncini piccanti hanno proprietà antimicrobiche che possono attaccare indirettamente il microbo dopo che ha modificato la microflora intestinale del paziente.

>Leggi anche Dimagrire con la dieta del peperoncino

La conclusione di questa ricerca evidenzia che l’utilizzo di pepe, peperoncini piccanti, cibo piccante in generale, può essere considerata un’abitudine molto positiva oltre che una raccomandazione di tipo dietetico.
[foto pixabay]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

3 responses to “Mangi piccante? Vivrai piu’ a lungo

  1. sarebbe significativo sapere se il peperoncino è più efficace quando è verde ,quendo è rosso,quando è fresco,quando è seccato al sole,quando è seccato in stufa quando è tritato quando è in polvere ed anche quale varietà è la più efficace Grazie

  2. Interessante ricerca, soprattutto perchè svolta su un numero di soggetti e in un arco temporale sicuramente significativi.
    Condivido l’osservazione di Giuseppe, come step successivo sarebbe senza dubbio interessante ed importante approfondire lo studio per conoscere le proprietà del peperoncino piccante anche in base alle varie differenze nelle varietà e nell’utilizzo.

  3. Una ricerca svolta anni fa nel sud Italia, dove c’è una bassa mortalità per malattie cardiovascolari, scoprì che era dovuto al consumo del peperoncino, ma mentre in alcuni paesi , nonostante l’uso, la mortalità vigeva in altri no, si scoprì quindi che l’abitudine di consumarlo in polvere riduceva in modo significativo il rischio, la causa di tutto ciò era il seme, dove intero è molto resistente dagli acidi gastrici mentre in polvere, che contiene dei grassi insaturi, per saturarsi ha bisogno di un enzima presente nel colesterolo, quindi lo attacca per potersi nutrire e saturarsi. Ingerire solo i semi ridotti in polvere dentro della mollica di pane.

Comments are closed.