Addsfit Mini pistola massaggio: recensione del massaggiatore muscolare a percussione

Addsfit Mini pistola massaggio: la prova del massaggiatore muscolare a percussione

Addsfit Mini è una pistola massaggio indicata per i massaggi muscolari a percussione. Non un semplice massaggiatore portatile, di quelli che funzionano a vibrazioni e ne esistono da molti anni, ma un vero strumento a percussione, una delle più recenti tendenze fisioterapiche. In pratica: quando ci sono dolori o tensioni muscolari, dovuti a posture scorrette o allenamenti molto intensi che provocano i cosiddetti DOMS, i delayed onset muscle soreness o dolori muscolari post allenamento, la percussione esercita una pressione profonda che genera sollievo, facilita l’ossigenazione dei tessuti, lenisce il dolore e accelera il recupero. Una metodica che esiste da anni negli studi fisioterapici e che di recente ha visto comparire anche questi apparecchi da home care per l’autotrattamento.
Ora, Addsfit Mini è un dispositivo portatile, e non ha chiaramente la potenza di quelli professionali utilizzati negli studi fisioterapici (qui ci limitiamo a una forza massima di 27lbs per 6 mm di profondità). Ma per chi si allena regolarmente e, inevitabilmente, ha spesso qualche dolorino muscolare da gestire, può essere una soluzione pratica, efficace e anche economica.
Il funzionamento di Addsfit Mini è semplice: ci sono due testine intercambiabili, una piatta indicata per i gruppi muscolari più grandi, estesi e voluminosi, e una appuntita, che simula la pressione di un pollice, più precisa e indicata per i muscoli più piccoli o per punti particolarmente sensibili. Basta scegliere la testina, accendere Addsfit Mini, regolarlo in base a una delle 3 intensità, e massaggiare la zona interessata.
Il dispositivo è pratico, perché piccolo (secondo il produttore il più piccolo sul mercato) e maneggevole: sembra un rubinetto di design, si impugna bene, non scivola nonostante la struttura in alluminio, pesa 360 grammi, e consente di arrivare a trattare praticamente tutti i muscoli del proprio corpo. La batteria è interna, agli ioni di litio, si ricarica con un cavo USB e ha una durata complessiva di 6 ore di funzionamento. Considerando che dopo 10′ Addsfit Mini si spegne autonomamente, per evitare sovraccarichi, significano una dozzina di massaggi prima di doverlo ricaricare. Il che non è niente male.
C’è poi un altro plus da considerare: è piccolo il dispositivo, ed è anche piccola la sua custodia, il che consente di infilarlo in borsa quando si va all’allenamento, magari anche per usarlo prima come forma di attivazione pre-workout, e chiaramente di poterlo portare comodamente con sé anche in viaggio, in vacanza o nelle trasferte di lavoro per chi non rinuncia a un po’ di attività anche quando è via per lavoro.
Last but not least due altre considerazioni. Ha una rumorosità certificata inferiore ai 40db, il che significa che è davvero silenzioso: quando è in funzione non è niente più di un ronzio, il che significa maggior confort tanto per chi lo usa che per chi è intorno a noi in quei momenti. Il fatto che sia in alluminio lo rende anche molto facile da pulire e igienico, quindi adatto a essere usato da più persone, per esempio in famiglia.
Quanto costa è la domanda finale a cui dare una risposta: al momento si trova in vendita su Amazon al prezzo di 99 euro IVA inclusa, decisamente un prezzo concorrenziale rispetto ad altri modelli simili (e se inserisci il codice sconto addsfit25 al momento dell’acquisto hai un ulteriore sconto del 10%).

Pubblicità

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità