Gli hamburger vegetali sono davvero vegetariani o vegani?

hamburger vegetali sono davvero vegetariani e vegani

Gli hamburger vegetali sono davvero vegetariani o vegani? Dopo aver approfondito gli ingredienti dei burger che imitano la carne sotto tutti i punti di vista (gusto, aspetto, succosità), cerchiamo ora di capire se questi prodotti così in voga siano o meno adatti sia a una dieta vegetariana sia a una dieta vegana. Tra le due, ricordiamo, c’è una differenza importante: i vegani non mangiano alcun tipo di alimento di origine animale (niente carne, niente uova, niente latticini e derivati), mentre i vegetariani tendono a escludere solamente la carne e il pesce. Esistono poi anche delle varianti della dieta vegetariana: c’è chi non mangia le uova (latto-vegetariani), chi non mangia i latticini (ovo-vegetariani) e chi mangia il pesce ma non la carne (pescetariani).

Gli hamburger vegetali sono davvero vegetariani e vegani? Sì, ma…

Prendendo in considerazione gli hamburger di “carne finta” di Beyond Meat (disponibile anche in Italia e in alcuni store online) e Impossibile Food, i due brand di riferimento all’interno di questo mercato, si può senza dubbio affermare che gli ingredienti rispondono a tutti gli effetti alle esigenze dei vegetariani e dei vegani: non c’è traccia né di carne né di derivati.
I due hamburger sono molto simili ma presentano una differenza importante dal punto di vista della fonte proteica utilizzata: Beyond Meat usa la proteina del pisello e Impossibile Burger quella della soia. Inoltre, per rendere la polpetta rossa e succosa come la carne vera, Beyond Meat si affida all’estratto di barbabietola, mentre Impossibile Burger ricorre alla leghemoglobina (di cui abbiamo già parlato qui). A creare qualche perplessità è la lunghezza della lista degli ingredienti, una caratteristica che, secondo alcuni nutrizionisti, mette in dubbio la salubrità di questi prodotti.

>> LEGGI ANCHE: Mangiare soia (fermentata) allunga la vita, ecco dove si trova negli alimenti 

Il Rebel Whopper di Burger King non è vegano

Il caso del Rebel Whopper, il panino con l’hamburger vegetale disponibile in tutti i Burger King d’Italia (e non solo), merita di essere trattato a parte. La “carne finta” di questo prodotto è molto simile a quella dell’Impossibile Burger, visto che al posto del macinato di manzo c’è la soia. Il Rebel Whopper, però, è stato il protagonista di numerose polemiche tra i vegani, dato che viene cotto sulla stessa griglia del manzo e del pollo (anche per dargli il sapore affumicato dalla carne vera).
Per via di questo metodo di cottura, la polpetta del Rebel Whopper non può essere considerata vegana. Ma Burger King non ha mai etichettato questo prodotto come vegano, bensì come vegetariano grazie alla totale assenza di carne. I clienti, secondo quanto annunciato dall’azienda, possono richiedere che la “carne finta” di questo panino venga cotta in forno, così da non “contaminarla” con le proteine e il grasso animale presente sulle piastre. L’aggiunta di una griglia separata in ogni ristorante, ovviamente, sarebbe un’operazione a dir poco costosa. Il Rebel Whopper (inteso come panino completo), inoltre, è vegetariano ma non è vegano perché contiene maionese, ovviamente preparata con le uova (che figurano negli allergeni).

>> LEGGI ANCHE: La dieta vegana fa perdere peso e migliora la glicemia? 

Un prodotto da considerare salutare?

In sintesi, gli hamburger di carne finta sono sempre adatti a una dieta vegetariana. I vegani, invece, devono tenere d’occhio i metodi di cottura e le salse aggiunte. Per questi ultimi, l’ideale è cucinare i burger vegetali su griglie e padelle antiaderenti pulite o in forno. Ma attenzione: un hamburger vegetale non è da considerare automaticamente salutare solo perché non contiene carne e derivati animali. La questione sulla salubrità di questi alimenti, infatti, è aperta. In precedenza abbiamo parlato dalla lunga lista degli ingredienti, ma a preoccupare molti nutrizionisti è anche la quantità di sale contenuta negli hamburger di “carne finta”. Secondo la giornalista nutrizionista Lisa Drayer (CNN), i veggie burger conterebbero più del triplo del sale di un classico hamburger di carne di manzo: quello vero ne avrebbe 65-115 milligrammi, mentre quello vegetale dai 370 ai 390.  

(Foto di copertina: groovelanddesigns / Pixabay)

Leggi anche:

©RIPRODUZIONE RISERVATA