Bastano 10 minuti di massaggio al giorno per diminuire lo stress

Bastano 10 minuti di massaggio al giorno, oppure altrettanti di riposo, per cominciare ad alleviare i sintomi dello stress

massaggio-stress

Concedersi 10 minuti di massaggio al giorno, o di riposo, aumenta in modo significativo il rilassamento mentale e fisico e allontana lo stress. Lo spiega una ricerca degli psicologi dell’Università di Costanza, dove è stato osservato come il rilassamento psicologico e fisiologico nelle persone dopo possa essere indotto da una pratica di relax di soli dieci minuti. L’ideale è un massaggio, ma anche il riposo aumenta i livelli di relax. Lo studio, apparso su Scientific Reports, fornisce la prima indicazione che i trattamenti a breve termine possono ridurre notevolmente lo stress a livello psicologico e fisiologico potenziando il sistema nervoso parasimpatico (PNS), ovvero il motore principale del corpo per il rilassamento.
Una buona notizia sui benefici del massaggio, che non rende necessario dedicare troppo tempo alle attività di rilassamento: basta meno.

Pubblicità

10 minuti di massaggio al giorno per diminuire lo stress

Lo stress ha conseguenze negative per la salute e la malattia, ma il nostro corpo ha un sistema (il PNS) che allontana lo stress quando diventa tropo incombente e minaccioso. Ecco perché sentiamo il bisogno di proteggere la nostra salute attraverso pratiche rilassanti e ripristinare l’equilibrio nel nostro corpo.
Lo studio tedesco indica che il massaggio è un intervento di facile applicazione che può potenziare il motore principale del corpo per il rilassamento – il PNS – e portare anche a una riduzione dello stress mentale percepito.
I ricercatori hanno sviluppato un approccio standardizzato per verificare se la stimolazione tattile potesse migliorare il rilassamento mentale e fisico. Hanno applicato due diversi massaggi di dieci minuti su volontari: il primo era un massaggio della testa e del collo per stimolare attivamente il PNS applicando una pressione moderata sul nervo vagale, che è il più grande nervo che scorre verso il PNS. Il secondo un massaggio al collo e alle spalle con morbidi movimenti, per esaminare se il solo tocco può anche essere rilassante. Infine, un gruppo di controllo di partecipanti seduti in silenzio a un tavolo è stato testato per l’effetto del riposo senza stimolazione tattile. Il rilassamento fisiologico è stato misurato monitorando la frequenza cardiaca e anche la sua variabilità, cosa che indica con quanta flessibilità il PNS può rispondere ai cambiamenti nell’ambiente. Più alta è la variabilità, più rilassato è il corpo.

Massaggi o breve riposo per combattere lo stress

I risultati sono chiari: 10 minuti di riposo o uno dei due massaggi hanno portato a una riduzione psicologica e fisiologica dello stress. Tutti i partecipanti hanno riferito di sentirsi più rilassati e meno stressati rispetto a prima dei trattamenti. Inoltre, tutti i partecipanti hanno mostrato aumenti significativi nella variabilità della frequenza cardiaca, il che dimostra che il PNS è stato attivato e il corpo si è rilassato fisiologicamente solo riposando da solo. L’effetto fisiologico era più pronunciato quando i partecipanti ricevevano un massaggio, senza distinzioni fra uno l’altro: il contatto tattile in generale sembrava migliorare il rilassamento del corpo.

Curare lo stress con i massaggi

“Siamo molto incoraggiati dai risultati secondo cui brevi periodi di disimpegno sono sufficienti per rilassare non solo la mente ma anche il corpo”, afferma Maria Meier, dottoranda nel laboratorio di Neuropsicologia e prima autrice dello studio. “Non hai bisogno di un trattamento professionale per rilassarti. Avere qualcuno che ti accarezza delicatamente le spalle, o anche solo appoggiare la testa sul tavolo per dieci minuti, è un modo efficace per potenziare il motore fisiologico del rilassamento del tuo corpo”
La scoperta che il massaggio è efficace sia a livello psicologico che fisiologico può aprire la strada a futuri studi sulla comprensione del ruolo del rilassamento sullo stress.
“Per gestire meglio gli effetti negativi dello stress, dobbiamo capire il suo opposto: il rilassamento”, afferma Jens Pruessner, un altro professore coinvolto nello studio, “Le terapie di rilassamento sono promettenti nel trattamento dello trattare lo stress, ma è necessaria una valutazione scientifica più sistematica di questi metodi.”
Il che significa arrivare a mettere a punto nuovi programmi di prevenzione o riabilitazione per le persone che soffrono di malattie legate allo stress come la depressione. Che non comprendano solo il massaggio, ma anche “altri interventi brevi, come esercizi di respirazione e meditazione”.

[photo Foto di Mariolh da Pixabay]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità