Sudare è bellissimo

Sudare è bellissimo perché ha a che fare con la purificazione, con la catarsi e con la rigenerazione, come insegnano molti riti antichi

Sudare è bellissimo

Viviamo in una società e in un tempo che demonizzano il sudore. Non c’è blocco pubblicitario in Tv che non contenga almeno un deodorante. Basta fare una ricerca su Google per “sudore” e subito compare “sudorazione eccessiva – patologia della cute“. Mostrare chiazze di sudore è sconveniente e fondamentalmente l’iconografia imperante ci vorrebbe sempre inodori e insapori. E comunque non appiccicosi. Eppure sudare è bellissimo.

Sudare è bellissimo

Non so voi, ma per me è una vera goduria grondare di sudore. Certo, in inverno sto bene attendo a che il sudore non mi congeli, e anche io in estate uso i cosiddetti tessuti traspiranti, ci mancherebbe altro. Ma quando faccio una corsa, quando pedalo, quando cammino in montagna trovo davvero bellissimo sudare. Non quel sudare appiccicoso che ti prende in città nelle giornate afose. No, quello non mi piace. Ma proprio il grondare sudore da sport, per me è bellissimo. Sì, la sudorazione è un meccanismo fisiologico del tutto naturale, che rilasciando liquidi contenente sali attraverso le ghiandole sudoripare consente di controllare la temperatura corporea. Ma non stiamo parlando di fisiologia, chimica o quello che è. Sudare è bellissimo perché è catartico, purificatorio, liberatorio.

Sudare è bellissimo

Il sudore come purificazione

In molte culture sudare è associato ai riti di purificazione. Basta pensare agli hammam mediorientali, nei quali il bagno di vapore è preliminare al momento della preghiera. Ma anche le antiche popolazioni centroamericane erano solite riunirsi nei temazcals, delle specie di tende che venivano poi riscaldate con pietre incandescenti per dei veri e propri riti di guarigione che contemplavano anche il canto e il ballo. E ovviamente i banya e le sorgenti termali che si trovano un po’ ovunque dove il calore e la sudorazione sono funzionali alla rigenerazione di corpo e mente.

Ecco sudare è bellissimo perché è rigenerante. Per il corpo e anche per la mente. È proprio come buttare fuori le tossine, spurgare e ripulirsi. Che poi dei benefici mentali dell’esercizio fisico si è già scritto tantissimo, e lo sappiamo tutti che dopo un po’ di fatica sana e buona, dopo una corsa, dopo un workout, dopo un po’ di sport ci sentiamo tutti meglio se non proprio bene. Lo sport infatti stimola la produzione di endorfine e serotonina, gli “ormoni della felicità”, ma c’è anche questa cosa del sudare, del buttare fuori, che in qualche modo è legata al piacere, alla soddisfazione, al benessere.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...