Vuoi dormire bene? Spegni il cellulare

Secondo un’indagine della National Sleep Foundation USA, il 95% degli americani smanetta su smartphone e tablet anche pochi minuti prima di coricarsi e spegnere la luce per dormire; non solo, ma l’89% degli adulti e il 75% dei bambini americani ha almeno un dispositivo elettronico in camera da letto. Numeri validi anche da noi, ovviamente.

Guardare la TV, controllare uno status social sul tablet, leggere l’ultima mail di giornata sullo smartphone o ancora giocare a un videogame e usare il cellualre come sveglia sarebbero le cause di numerosi disturbi del sonno: in primis il fatto che, lasciandoli accesi, questi device emettono luci e lucine per le notifiche che disturbano i cicli del sonno e alterano i livelli di produzione di melatonina, l’ormone del sonno, proprio come avviene per il jet lag quando viaggi.

Non solo: secondo una ricerca pubblicata sul Journal of the Society of Behavioral Sleep Medicine interagire con i dispositivi elettronici appena prima di coricarsi aumenterebbe i livelli di attività e stress, rendendo più difficile rilassarsi e abbandonarsi al riposo; inoltre l’emissione di onde elettromagnetiche disturberebbe sia la fase dell’addormentamento che quelle di sonno profondo.

Che fare quindi? La soluzione ideale secondo Michael J. Breus, psicologo, ricercatore della American Academy of Sleep Medicine e autore del sito TheSleepDoctor.com è anche quella più banale e drastica: il digiuno da dispositivi elettronici almeno 1 ora prima di coricarsi. Ma è vero anche che molti utilizzano la Tv come sonnifero, e quindi potrebbero essere utili strategie come mettere il timer per lo spegnimento di questi dispositivi, oppure metterli in modalità ‘aereo’ interrompendo le notifiche.

E se vuoi sapere qualche cuscino e materasso sono più adatti alla posizione in cui dormi, puoi leggere i consigli del nostro esperto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA