Camminare con i pesi alle caviglie rinforza i muscoli delle gambe?

Camminare con i pesi alle caviglie rinforza i muscoli delle gambe?

No, se pensi che camminare con i pesi alle caviglie rinforza i muscoli delle gambe sei sulla strada sbagliata. Le cavigliere possono essere utili quando fai alcuni esercizi di ginnastica a corpo libero in casa o in palestra, ma a condizione che non aumentino e aggravino l’impatto delle articolazioni a terra. Cioè, se stai facendo per esempio delle alzate laterali della gamba tesa su un fianco, dei crunch, degli slanci posteriori per allenare i glutei, delle leg extension o leg curl stando seduti sulla sedia, allora i pesi alle caviglie possono essere utili: bisogna stare attenti al carico che si usa, cioè a quanto pesano le cavigliere, a quante ripetizioni si fanno, a eseguire correttamente i movimenti, ma sì in questi esercizi di fitness e tonificazione le cavigliere rinforzano le gambe, i glutei, i muscoli del tronco e possono essere utili.
Diverso invece il caso in cui si pensa che camminare con i pesi alle caviglie rinforza i muscoli delle gambe. Come dimostra uno studio condotto dal dipartimento Care & Health della Mayo Clinic, in questa situazione le cavigliere non fanno altro che modificare il passo, far perdere l’equilibrio e aumentare la tensione su ginocchia, caviglie, bacino e schiena. Magari la prima volta si pensa che quella tensione muscolare che si sente è benefica, ma in realtà è un sovraccarico poco utile in termini di aumento della forza e dannoso a lungo andare. Meglio, molto meglio, imparare la tecnica corretta del fit-walking e dedicarsi alla camminata sportiva senza pesi alle caviglie.

Pubblicità

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità