Dal treno alla pista: 4 località per sciare a km 0

Plan de Corones (BZ)
Si scende dallo Ski Pustertal Express a Perca e si sale sulla cabinovia Ried. Il treno collega Perca a Versciaco, punto di accesso all'area sciistica delle Dolomiti di Sesto, con corse ogni 30 minuti; fa parte dello Ski Mobile Dolomites, il sistema di trasporti pubblici dedicato agli sciatori.

[slideshow post_id=”23561″]

In Italia c’è qualcosa che si muove a livello di infrastrutture: il treno. Le linee superveloci Milano-Roma hanno rilanciato gli spostamenti rapidi su rotaia, ma ora anche alcune località sciistiche sono raggiungibili direttamente in treno, per un tipo di vacanza intelligente e comodissima.

Muoversi con il treno significa evitare le code, le salite ghiacciate, gli incidenti, le lotte per il parcheggio selvaggio vicino agli impianti. Significa anche utilizzare un mezzo più ecologico dell’auto. Ma significa soprattutto arrivare in una località di montagna e salire direttamente sulla cabinovia per approdare sulle piste, senza spostamenti a piedi.

In Svizzera, oltre a Zermatt (che si può raggiungere solo in treno) c’è il trenino rosso delle Alpi Retiche che parte da Tirano e ferma in varie stazioni sciistiche. In Italia sono quattro i posti in cui questo è possibile arrivare sulle piste scendendo dal treno: Plan de Corones, Alta Pusteria, Marilleva e Pila.

©RIPRODUZIONE RISERVATA