Vacanza in montagna in questa estate 2020: dove andare?

Vacanza in montagna in estate

La vacanza in montagna, in estate, soprattutto in questa del 2020, sembra essere la scelta migliore per godere della natura e dell’aria pulita mantenendo il giusto distanziamento sociale senza sacrifici. Arriviamo da lunghi mesi di lockdown, chiusi in casa per la paura del COVID-19, e vogliamo stare all’aperto, sentirci liberi, godere dei grandi spazi senza dover stare continuamente attenti a mantenere le distanze di sicurezza da chi ci sta intorno o troppo vicino. Vacanze in montagna con i bambini, vacanze in montagna per fare sport, vacanze in montagna per rilassarsi, vacanze in montagna per mangiare bene: nell’estate 2020 per molti la montagna è l’alternativa al mare, con le sue spiagge libere con gli spazi delimitati e gli stabilimenti balneari con l’obbligo di distanziamento tra gli ombrelloni. Ma dove andare in vacanza in montagna quest’anno? Cosa si può fare in montagna durante le vacanze estive? Come scegliere la località di montagna dove passare le vacanze del Coronavirus? Cercheremo di dare un po’ di risposte e consigli, soprattutto a chi è la prima volta che decide di passare le vacanze estive in montagna, per scegliere la località che più si adatta alle proprie esigenze e organizzarsi al meglio per passare un bel periodo in quota.

Vacanze estive in montagna: dove andare?

Pensi alle vacanze in montagna e ti vengono in mente come prima cosa le Alpi, i paesaggi da cartolina delle Dolomiti o la maestosità del Monte Bianco. Tutto giusto e tutto vero, ma in Italia c’è molto, molto di più, e con un po’ di pazienza si possono trovare località anche meno note ma comunque bellissime e perfette per le proprie esigenze. Certo, come prima cosa ci sono le Alpi: il Piemonte ha bellissime località di montagna dal confine con la Liguria, dove in inverno si scia con vista mare, fino a quello con la Lombardia, con vette panoramiche sui bellissimi laghi prealpini; la Valle d’Aosta è la regina dei 4000, con cime che letteralmente toccano il cielo, escursioni tra le più affascinanti al mondo e montagne che sono entrate nella storia dell’alpinismo; le montagne di Lombardia son quasi più amate dai non lombardi che dai lombardi, ma oltre alle valli e alle località più note ci sono tantissime valli laterali, meno note, perfette per quel turismo di prossimità che in molti cercano per questa estate; il Trentino e l’Alto Adige sono il non plus ultra della vacanza in montagna, con lo spettacolo unico delle Dolomiti, valli bellissime, verdi e con una natura mozzafiato punteggiata di laghetti alpini e solcata da corsi d’acqua cristallina; e ancora il Veneto, con la sua parte di Dolomiti, perle come Cortina, ma anche località per un turismo più slow come gli altipiani di Asiago o dell’Alpago Cansiglio; e infine il Friuli Venezia Giulia, con le sue vette dolomitiche ma anche le zone selvagge della Carnia, per un contatto autentico con la natura.
Quindi tutti a nord? No, no di certo, perché se l’Italia è coronata dalle Alpi, è anche innervata dagli Appennini, e ci sono tantissime e bellissime mete di montagna anche in Appennino, perfino in Calabria: certo non vette altissime come quelle delle Alpi (benché l’Abruzzo non abbia nulla da invidiare in quanto a quote e panorami d’alta montagna) ma chi cerca relax, ritmi rilassati, natura autentica e possibilità di fare escursioni e sport potrebbe rimanere piacevolmente sorpreso.
Dove andare quindi per una vacanza in montagna in estate? Be’, dato che non c’è che l’imbarazzo della scelta, prima di decidere dove andare meglio pensare a quello che si vuole fare in estate in montagna.

Cosa fare durante una vacanza in montagna in estate?

Ecco, forse prima ancora di scegliere dove andare, sarebbe bene chiarirsi le idee su cosa fare durante una vacanza in montagna in estate. Perché in molti che non frequentano la montagna da anni hanno ancora l’idea di faticosissime camminate spaccagambe. C’è anche quello, e in tantissimi ne sono appassionati, lunghe escursioni fin sulle vette, ore e ore di cammino lungo sentieri che diventano via via più tecnici man mano che si sale e che per molti non rappresentano l’idea esatta di relax. Allora cerchiamo di capirci: la montagna è anche questa cosa, i sentieri secolari che innervano le sue pendici e che si inerpicano fino alle creste e che richiedono impegno, fatica, abitudine e capacità al cammino. Ma ci sono anche tantissimi sentieri di mezzacosta, all’ombra dei boschi, con poco dislivello, percorsi rilassanti e adatti a ogni tipo di famiglia, per andare alla ricerca di un buon punto per un pic-nic, per prendere il sole su un prato fiorito, per giocare con i bambini incrociando qualche ruscello di acqua limpida o laghetto alpino in cui specchiarsi. Per sapere a cosa si va incontro basta guardare una cartina dei sentieri (la si può chiedere in qualsiasi ufficio del turismo, ma si trovano anche online) e scegliere quelli “escursionistici” (sono segnalati con una E accanto al tempo di percorrenza, come spieghiamo in questo articolo). Ma molte, moltissime località di montagna sono andate ben oltre a questa idea di montagna = passeggiate. Ci sono località che si sono specializzate nell’offerta per gli amanti delle escursioni in mountain bike (e ora con le e-bike è davvero possibile arrivare anche dove con la sola forza delle gambe non si penserebbe mai di farcela). dai veri e propri bike park, che sono per quelli che la MTB la sanno guidare, ai comprensori bike-friendly non c’è che l’imbarazzo della scelta. In montagna ci sono anche bellissimi laghi in cui fare “vita da spiaggia”, quindi prendere il sole, fare il bagno, uscire con un kayak, un SUP o un windsurf: ovviamente non tutti i laghi, perché l’acqua può essere fredda o molto, molto fredda, ma ce ne sono molti con l’acqua limpida e a temperatura che poco ha da invidiare a quella del mare (basta fare una ricerca per “laghi di montagna balneabili“). Per i bambini non mancano i parchi avventura dove arrampicarsi sugli alberi o fare percorsi con ponti tibetani adatti alle loro capacità, piste pump track dove imparare i segreti della MTB, escursioni tematiche e fiumi dove provare qualcosa di emozionante come il rafting. Un consiglio? Mai improvvisare o improvvisarsi: ci sono bravissime Guide Alpine in grado di insegnare i segreti dell’arrampicata ai bambini come accompagnare gli adulti sui ghiacciai, Guide MTB e accompagnatori di media montagna che possono accompagnare su percorsi adatti alle proprie capacità, professionisti specializzati negli sport d’acqua: sempre meglio affidarsi a dei professionisti ed evitare il rischio del fai da te, che potrebbe condurre a spiacevoli situazioni.
Sì, volutamente abbiamo tralasciato tutto ciò che fanno quelli che la montagna la conoscono bene e da tempo, dagli alpinisti agli skyrunner che corrono in montagna o i ciclisti che cercano i passi alpini da “scalare” in sella alle loro bici: ciascuno può davvero trovare ciò che cerca in montagna in estate.

Relax e benessere in vacanza in montagna

Sì ma in montagna bisogna per forza fare qualcosa di “sportivo”? Ma no, certo che no, relax e benessere in vacanza in montagna sono ormai un must. Tantissime località di montagna hanno anche una vocazione termale: l’acqua non manca, le fonti naturali nemmeno, e da luoghi termali oggi sono diventate destinazioni wellness, togliendosi di dosso la patina di “cura” e puntando verso chi cerca Spa e wellbeing a 360°: moltissimi hotel ormai hanno Spa e centri benessere al proprio interno, ma a cercarle bene si trovano anche fonti termali naturali aperte a tutti e gratuite (qui ne abbiao messe un po’) e ovviamente grandi acqua park per il divertimento e il relax di tutti.

Ora che ci siamo fatti un po’ una idea di quello che si può fare in montagna in estate, puoi cliccare qui e scoprire tutte le località e le attività di cui abbiamo scritto su SportOutdoor24

Foto di Julius Silver da Pixabay

©RIPRODUZIONE RISERVATA