8 scarpe da trail running specifiche per correre sul bagnato

Scarpa Spin

La nuova calzatura da alpine running di Scarpa, la Spin, è leggerissima ed essenziale: ana ppe250 grammi di peso compresa la suola in mescola Megagrip per il migliore grip possibile sui terreni più complicati, bagnati e scivolosi. Il particolare design dei tasselli e la loro specifica disposizione sul battistrada favoriscono trazione e stabilità. La tomaia è in rete traspirante, arricchita da film protettivo in TPU termosaldato. La calzata è precisa e avvolgente, stabile grazie ai profili ribassati. L’intersuola in EVA ad alta densità offre cushioning, mentre l’inserto nella zona dell’avampiede consente reattività e naturalezza nei movimenti.
Scarpa Spin
La nuova calzatura da alpine running di Scarpa, la Spin, è leggerissima ed essenziale: ana ppe250 grammi di peso compresa la suola in mescola Megagrip per il migliore grip possibile sui terreni più complicati, bagnati e scivolosi. Il particolare design dei tasselli e la loro specifica disposizione sul battistrada favoriscono trazione e stabilità. La tomaia è in rete traspirante, arricchita da film protettivo in TPU termosaldato. La calzata è precisa e avvolgente, stabile grazie ai profili ribassati. L’intersuola in EVA ad alta densità offre cushioning, mentre l’inserto nella zona dell’avampiede consente reattività e naturalezza nei movimenti.
Columbia Trient TM Extreme
Calzatura della collezione 2017, isprata all'Ultra-Trail du Mont Blanc, con suola in mescola Megagrip dalla disposizione specifica dei tasselli per scongiurare l'accumulo di fango e detriti. I tasselli nell’area metatarsale sono disposti in modo da fornire una buona trazione in salita, mentre i tasselli sul tacco agevolano la frenata, anche con terreni bagnati e scivolosi. La struttura garantisce un ottimo bilanciamento tra stabilità e flessibilità, per adattarsi al meglio ad ogni tipo di terreno. L'intersuola in EVA ammortizzante con la tecnologia brevettata FluidGUIDE garantisce una maggiore stabilità centrale del piede e una guida fluida sul sentiero.
Dynafit Feline Vertical Pro
Le Feline Vertical Pro sono progettate per le gare su brevi e medie distanze e offrono il meglio sui terreni ripidi. La suola profilata Vibram TIGER CAT in mescola Megagrip specifica per questo modello, prevede un design particolarmente aggressivo e studiato per offrire un’eccellente trazione grazie all’orientamento bidirezionale dei tasselli: sulla zona del famice ottimizza la trazione, mentre sull’area del tacco la disposizione inversa agevola la frenata in fase di discesa: ottimale su roccia, pietrisco e terreno bagnato e percezione dell‘aderenza al suolo grazie al drop di 4 mm dell'intersuola in EVA. La vestibilità è perfetta, grazie sia alla tecnologia “minimal fit”, che migliora la trasmissione delle forze e il controllo su attraversamenti impegnativi e terreni instabili, che grazie al sistema di allacciamento rapido Quicklacing, che dà la possibilità di regolare la scarpa al piede in modo rapido e anche in movimento.
The North face Ultra Endurance
Calzatura per i trail più duri. I tasselli hanno andamento bidirezionale per aumentare la trazione in punta e la frenata nell’area del tacco, inoltre il design facilita il self-cleaning grazie all’ampia scanalatura. L’impiego della mescola Megagrip e il design del battistrada della suola Hawk aumentano ulteriormente il grip su superfici bagnate e scivolose anche molto difficili. La tomaia con bordo in TPU e il collarino FlashDryTM proteggono il piede da pietre e pietrisco, il mesh sull'avampiede lo mantiene asciutto e ventilato e l'intersuola in Eva offre comfort e supporto. La forza degli impatti viene distribuita grazie all’ESS Snake PlateTM. La calzatura dispone infine di tecnologia CRADLETM sul tallone per la stabilità.
Hoka One Speedgoat
Le classiche Hoka, con molta intersuola per il massimo cushioning, con in più la suola SGT con ampi tasselli che favoriscono la stabilità e un design “fish-bone” con orientamento bidirezionaleche ottimizza la trazione in salita e in discesa. Diversamente dagli altri modelli HOKA, in queste One Speedgoat la tassellatura della suola in mescola Megagrip presenta uno spessore maggiore e ha una disposizione a forma di otto che lascia cava una parte della zona del tacco affinché agisca come sistema di sospensione indipendente. Il design così concepito permette inoltre di frammentare la superficie: impattando su una roccia o una sporgenza si deformerà solo il tassello direttamente coinvolto preservando la funzionalità di grip del resto della suola che rimane performante su terreni bagnati e scivolosi, specialmente in fase di atterraggio in tratti in discesa.
Merrel All Out Peak
Il modello All Out Peak specifico per il trail running ha una suola dal design dinamico con tassellatura self adaptive nell’area dell’avampiede che si adatta al terreno in fase di stacco (take off) e rende il movimento più fluido. I tasselli 3angle a disposizione bidirezionale aumentano la trazione dell’avampiede e facilitano la frenata in zona tacco, mentre quelli posizionati sul perimetro garantiscono
stabilità e tenuta su terreni morbidi o in contropendenza. Questo design unito alla mescola Megagrip rende la suola sicura grazie all’aderenza eccellente anche sui terreni scivolosi e bagnati, e permette un feedback immediato del suolo.
La tomaia in mesh e materiale sintetico con trattamento M SelectTM FRESH assicura la traspirazione, mentre i dettagli riflettenti accrescono la visibilità di chi corre al buio. Il sistema HyperWrap 360 Degree Fit System consente al piede di rimanere stabile e agile al contempo. L'intersuola UniFlyTM infine protegge il piede dalle sconnessioni del terreno.
Scarpa Neutron
Scarpa da race agile e reattiva. Grazie alla suola Genetic in mescola Megagrip di Vibram e al design che presenta tasselli profondi e multidirezionali, questa scarpa è in grado di assicurare il massimo grip anche sui terreni più impegnativi e difficili e su superfici bagnate a fangose, garantendo un’esperienza di alpine running senza precedenti.
Col suo peso contenuto e i volumi ridotti è una scapa adatta anche alla corsa con ritmi elevati. Allo stesso tempo le tecnologie della suola e della tomaia offrono protezione, ammortizzamento e aderenza anche sui terreni bagnati. Le scanalature differenziate sull’intersuola agevolano la fase di rullata dal tallone alla punta. 
La calzatura nella versione donna è stata studiata con una struttura adatta alla particolare morfologia del piede femminile. Per le mezze stagioni e le corse alle quote più elevate è disponibile anche con tecnologia impermeabile.
Altra Olympus 2.0
La più celebre tra le calzature da trail running Altra: la Olympus 2.0 è super ammortizzata e con la suola Vibram “TRSense” in mescola Megagrip per gli sterrati e i terreni scivolosi e bagnati. C'è una protezione sulla punta, per una maggiore sicurezza anche nei terreni particolarmente rocciosi, la suola ha un’ampia superficie che permette maggiore stabilità e contatto con il terreno e un design caratterizzato da cinque pad nella parte anteriore, per migliorare la precisione e la sensibilità, e di tasselli rinforzati nel mezzo della suola per una maggiore trazione. Le larghe scalanature autopulenti permettono di aumentare la trazione anche su terreni fangosi e bagnati.
L’intersuola è in EVA Dual Layer con A-Bound Top Layer per un migliore ammortizzamento. La tomaia in mesh traspirante facilita la traspirazione e la leggerezza.

Correre sugli sterrati, correre in montagna, correre una gara di trail running o anche solo allenarsi su fondi misti e diversi dall’asfalto significa anche avere a che fare con l’imprevedibilità delle condizioni meteo e del terreno: capita di partire sullo sterrato asciutto e ritrovarsi a correre su un fondo sassoso, instabile e bagnato; oppure capita di cominciare a correre su fondi ghiaiosi e asciutti e finire nel fango di un sentiero terrosi bagnato dalla pioggia. Per questo pensando all’equipaggiamento da utilizzare è fondamentale pensare con attenzione alle scarpe che si usano e in particolare alla tipologia di suola che utilizzano.

> Leggi anche: Le gare di trail running da correre in Italia

In una suola per una scarpa da running conta il design, ovvero il modo in cui sono organizzati i tasselli per far presa su rocce bagnate oppure evitare l’accumulo di fango, conta la mescola, perché mescole diverse possono dare performance diverse sul bagnato, e poi conta il modo in cui è concepita la suola, se per avere sensibilità e flessibilità oppure protezione e stabilità, o ancora un mix ponderato di tutte queste cose assieme.

> Leggi anche: Cos’è la nuova mescola Megagrip per le suole Vibram

Nella gallery ci sono 8 modelli di scarpe da running di marche diverse, tra quelle quasi minimal da competizioni veloci a quelle con molta intersuola e cushioning, tutte pensate per dare il meglio di sé sul bagnato e sui fondi scivolosi.

> Leggi anche: L’equipaggiamento che serve per una gara di trail running

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *