Interval training: può bastare 1′ ad alta intensità?

I benefici dell’Interval Training sono ormai assodati da tempo, nella pratica come in letteratura scientifica. Ma ciò che finora non si sapeva è quanto breve può essere la fase ad alta se non altissima intensità pur rimanendo efficace. Ora uno studio condotto dalla McMaster University e pubblicato sulla rivista scientifica PLOS One dimostrerebbe che può bastare anche solo 1′ ad altissima intensità per ottenere i primi benefici nel giro di poche settimane.

Lo studio è stato condotto così: il kinesiologo Dr. Martin Gibala e il suo staff hanno preso 14 persone – uomini e donne – sedentari e obesi e per il resto in salute e li hanno sottoposti a 6 settimane di allenamenti di Sprint Interval Training. Ovvero: 3 volte a settimana, 10 minuti di attività fisica su una cyclette, di cui 1′ ad altissima intensità e il resto a pedalata rilassata.

Sorpresa: dopo 6 settimane avevano migliorato del 12% la soglia del massimo consumo di ossigeno, abbassato la pressione sanguigna e migliorato l’efficienza muscolare. Unica differenza: i maschi avevano anche migliorato la stabilità della glicemia, cosa che non era successa nei soggetti di sesso femminile.

Ora, non che 10′ di allenamento, di cui 1′ al massimo, per tre volte la settimana, siano un vero programma di allenamento. No, questo no. Però ancora una volta si conferma la bontà dell’interval training come metodologia efficace di allenamento.

Credits: FlickrCC Dave Haygarth

©RIPRODUZIONE RISERVATA