Primo giorno in palestra, come superare l’ansia da prestazione

Come avvicinarsi al mondo della palestra se ci vai per la prima volta o se ci torni dopo tanto tempo: dal posto giusto ai tempi giusti, fino alle relazioni sociali e le tecniche di rilassamento

primo-giorno-in-palestra-come-superare-lansia-da-prestazione

Il primo giorno in palestra può essere complicato ed è bene sapere come superare l’ansia. Ch sia il primo giorno in assoluto in cui vai in palestra, o il giorno in cui torni dopo tanto tempo, come può capitare durante questi medi di pandemia, la sala attrezzi e la sala fitness possono indurre ansia generale, ansia da prestazione in palestra, tensione.
Ci sono alcuni suggerimenti per superare queste difficoltà, che ti permettono di tornare a sentirti a tuo agio in palestra.

Primo giorno in palestra, come superare l’ansia da prestazione

Gli americani la chiamano “gymtimidation”, che potremmo tradurre, appunto come ansia da palestra. Colpisce un numero insospettabile di persone (nel Regno Unito ad esempio ne soffre una donna su 4) e se hai provato a fare on/off in palestra sai bene di cosa stiamo parlando.
Sono diversi i motivi per cui le persone sperimentano le paura di andare in palestra, ad esempio la paura di essere giudicati da altre persone, un’ansia da prestazione legata agli esercizi (sarò in grado di farli?) e una insicurezza generale sul confronto con gli altri frequentatori della palestra.

In palestra mi sento a disagio?

La palestra, in questo senso, può diventare un luogo che ti mette a disagio, un ambiente ostico e intimidatorio, che porta a generare incertezza e abbassa l’autostima.
Così, se metti in pratica questi suggerimenti messi a punto da Jenny Meggs, docente di psicologia dello sport, Lancaster University, ti sentirai meglio e riprenderai fiducia.

Leggi anche

1. Familiarizza con la palestra

Cerca una palestra, entra, guardati intorno per familiarizzare con le attrezzature per e il layout del posto. Cerca di capire (magari con l’aiuto dei video) come funzionano certi attrezzi che ti sembrano alieni: aiuta a placare l’ansia e ti prepara meglio al primo giorno di esercizi.
È utile anche prenotare un incontro individuale con un membro dello staff o un personal trainer, per il primo giorno.

2. Allenati negli orari giusti

All’inizio, non frequentare la palestra nei periodi non di punta. Questo può aiutarti a sviluppare la tua sicurezza e familiarità con la palestra e potresti sentirti meno nervoso se ci sono meno persone in giro. O se ci sono persone un po’ troppo avanti nella forma fisica e nella dimestichezza con gli attrezzi.

3. Fai un corso di gruppo

Prendi in considerazione la possibilità di frequentare un corso di esercizi di gruppo per principianti. Essere circondato da altre persone che sono agli inizi, può aiutarti a sentirti più sicuro e meno ansioso. E può dare benefici alla tua sicurezza.

4. Trova la tua routine

Trova una routine di allenamento (online o con un personal trainer) per pianificare i tuoi allenamenti in anticipo. Questo non solo ti aiuterà a sapere di quali macchine o area della palestra avrai bisogno, ma potrebbe anche darti la possibilità di esercitarti in anticipo.ansia-da-palestra

5. Fai workout semplici

Non esagerare all’inizio: l’essere umano cerca certezze e rifugge dalle cose imprevedibili. Mantieni il tuo allenamento semplice e pianifica esercizi che puoi padroneggiare rapidamente.
Potrebbe anche valere la pena prevedere esercizi alternativi da fare se la palestra è occupata o se una macchina è in uso.
E divertirti!

6. Gestisci l’ansia con la mindfulness

L’ansia arriverà, non si scappa. È naturale e fa parte dei processi che si verificano quando provi qualcosa di nuovo.
Un modo per gestirla è praticare esercizi di rilassamento o la mindfulness, la forma di meditazione che ti porta a concentrarti sul qui ed ora. Significa andare oltre la tensione e liberare la mente per poterci dare dentro con le macchine senza stress.
Foto di Andrea Piacquadio da Pexels e Andrea Piacquadio da Pexels

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...